(ASI) La Corte Suprema di Baghdad ha condannato a morte per impiccagione l'ex vice premier iracheno Tariq Aziz. La condanna dell'ex braccio destro del rais, è avvenuta nell'ambito del processo relativo alla chiusura dei partiti religiosi in Iraq e le persecuzioni agli Sciiti.
Subito le reazioni di protesta da parte della comunità internazionale riguardo la condanna.
Lady Catherine Ashton, Alto Rappresentante per la politica estera per l'Unione Europea ha lanciato un appello all'Iraq affinchè la condanna non venga eseguita.
Il Presidente della Repubblica Napolitano e il Ministro degli Esteri Frattini si augurano che la pena venga sospesa così come la Santa Sede che definisce la condanna un atto inaccettabile