(ASI) Sei le vittime e 19 i feriti, tra cui la deputata democratica dell'Arizona Gabrielle Giffords, è il bilancio della strage avvenuta ad un comizio a Tucson, in Arizona.

 

L'omicida, il ventiduenne Jared Laughener, avrebbe sparato all'impazzata verso la folla con una pistola semiautomatica acquistata qualche settimana prima; gli agenti dell'FBI suppongono che l'attentato fosse organizzato in precedenza dall'assasino. Il giovane, secondo fonti vicine alle indagini, sarebbe stato escluso dal servizio militare, dove aveva chiesto di entrare, a causa del test anti-droga trovato positivo.

Rimane preoccupante la situazione della deputata Giffords che, colpita da un proiettile che le ha attraversato la testa, è stata subito trasportata all'University Medical Center di Tucson dove ha subito una delicata operazione nel reparto di neurochirurgia. I medici, nonostante i danni irreversibili che la deputata ha subito, si dichiarano fiduciosi a riguardo.