(ASI) La Juventus è tornata alla vittoria casalinga contro una Fiorentina viva solo ad inizio ripresa quando Jovetic ha segnato il gol del momentaneo pareggio riequilibrando il risultato sbloccato al 13° del primo tempo da Bonucci.

 La rete subita da Storari ha risvegliato i bianconeri che grazie ad un gol di Matri, servito da Pepe, hanno conquistato i tre punti che valgono il momentaneo primato solitario in classifica. Al termine della partita con la Fiorentina, Antonio Conte si toglie qualche sassolino dalla scarpa con i giornalisti e ripete ciò che sta diventando il tormentone di questa prima parte del campionato della Juve: “Siamo sulla strada giusta. Abbiamo ancora molto lavorare anche perché, non dobbiamo e non dovete dimenticare la classifica delle ultime due stagioni. Eppure siamo in alto. Dopo il pareggio con il Genoa ho sentito parlare di crisi. Ma dove? Dobbiamo solo essere più concreti nella finalizzazione. La partita di stasera, ad esempio, era da chiudere nel primo tempo. Spendo una parola per Vidal. Un giocatore che non conoscevo e che mi sta dimostrando grande qualità e adattabilità “. Del Piero ancora in panchina conferma quanto dichiarato da Conte in settimana liquidando le polemiche in merito alla dichiarazione di Andrea Agnelli riguardante il capitano: “la Juve viene prima di tutto.” Nell’altro spogliatoio Siniša Mihajlović è fatalista: “i se e i ma non contano. A questa squadra manca Montolivo e l’ambiente non è sereno. Oltre al fatto che vengo contestato da un anno e mezzo. Io vado avanti per la mia strada, non mi faccio condizionare”.