×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

(ASI) Sport - Dino Zoff, intervenendo questa mattina alla trasmissione “Pezzi da 90” condotta da Massimo Boccucci su Radio Onda Libera, emittente umbra con copertura interregionale, si è soffermato sugli episodi arbitrali di ieri a cominciare dalle polemiche su Catania-Juventus. “Gli errori degli arbitri ci sono sempre stati – ha detto Zoff – e continuo a pensare che facciano parte del gioco.

Quello che cambia sono le pressioni e le reazioni anche esagerate. A Catania sicuramente ci sono stati un gol annullato regolare e uno irregolare concesso. Forse sul gol non dato al Catania ha ingannato la situazione di Lodi: ha indotto i collaboratori di Gervasoni a valutare in un certo modo l’episodio. Cinque arbitri possono ingenerare confusione? Non credo, più occhi vedono meglio ma il margine di errore rimane”.

Sul campionato, Zoff guarda al rilancio dell’Inter: “Stramaccioni è una rivelazione. Sta facendo cose incredibili e senza tante invenzioni. Gioca con le tre punte ma la squadra sfrutta le ripartenze e pensa soprattutto a non fare concessioni all’avversario. Come si faceva una volta e si fa ancora, no? Penso che non sia il numero degli attaccanti a rendere una squadra più o meno offensiva. L’Inter può lottare per lo scudetto anche se Juve e Napoli hanno qualcosa di più”.