×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

Boccia (Pd). Finanziaria, Tremonti ammette che non ci sono soldi, mentre il paese chiede politiche redistributive "O Tremonti scappa dall'Italia o deve scrivere una manovra correttiva entro fine anno". Secondo Francesco Boccia, coordinatore delle commissioni Economiche del Gruppo Pd alla Camera, non ci sono alternative: "Il ministro Tremonti promette che l'Università avrà soldi entro fine dicembre, a Galan assicura risorse per l'agricoltura al più presto, alle imprese garantisce l'arrivo dell'immancabile decreto mille-proroghe a fine anno. E' chiaro che sta pensando a un decreto con cui far fronte alle emergenze, cioè ad una correzione dei conti pubblici. Il problema è che i dati di Bankitalia insistono a descriverci lo stato comatoso della nostra economia per il quale il governo non ha altre proposte se non una Finanziaria con zero soldi. Ma questo paese, secondo il Pd, ha bisogno di una grande operazione di redistribuzione delle risorse, la più grande dal dopoguerra, e questo governo non è in grado di realizzarla"

Nota. ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati rappresentano pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento o gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione