(ASI) Roma, È inconcepibile voler spendere oltre 5 miliardi di soldi pubblici per permettere l'acquisto di Monte dei Paschi di Siena da parte di Unicredit in un'operazione che andrebbe a creare migliaia di esuberi e chiudere centinaia di sportelli, i lavoratori non possono essere le vittime sacrificali di questo disastro firmato Pd. La Banca più antica del mondo rischia di cedere ai colpi di manovre di palazzo che causerebbero un'autentica bomba sociale, dopo anni passati ad essere il bancomat della sinistra. A Siena si vota il 3 e 4 ottobre per le elezioni suppletive: visto che il PD è protagonista assoluto del disastro Mps, che cosa ne dice il candidato Enrico Letta? Perché non ne parla? Perché si presenta nascondendo il simbolo? Perché scappa dal confronto?".

Lo dichiara in una nota Enrico Montani, senatore della Lega capogruppo in commissione Finanze