(ASI) Gentile Direttore, temo che il conto più caro non ce lo presenterà il coronavirus, ma la povertà dovuta alle inevitabili perdite di lavoro, chiusura definitiva delle ditte e…speriamo di no, grossi problemi di ordine pubblico.

 

Felice Antonio Vecchione
UN CITTADINO, NON UN POLITICO.