(ASI) “Oggi è una giornata triste per tutta l’Italia che si stringe attorno alla città di Genova. Il Ponte Morandi non sarebbe mai crollato se la sicurezza delle nostre infrastrutture fosse stata la priorità del concessionario.

Ecco perché l’unico modo per rendere giustizia alle 43 vittime di quella tragedia non è solo quello di ricordare e commemorare, come giustamente avviene oggi, ma di revocare la concessione ad Autostrade per l’Italia che ha risparmiato sulla manutenzione di quel ponte. Il Movimento 5 Stelle e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, come dimostrato in questi mesi, sono vicini alle famiglie delle vittime e non lasceranno mai sola Genova”, così in una nota la capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo, Tiziana Beghin, che ha partecipato a Genova alla giornata di commemorazione delle vittime del Ponte Morandi.