urraro copy(ASI) "La commissione parlamentare Antimafia è uno dei baluardi istituzionali della lotta alle mafie ed in 50 anni di attività ha svolto un ruolo essenziale per la comprensione del fenomeno e delle sue evoluzioni. La criminalità mafiosa non è soltanto una questione di ordine pubblico ma è sociale e culturale.

Oggi siamo chiamati a rinnovare e rafforzare la missione dalla commissione".
Lo afferma il senatore del M5S Francesco Urraro, componente della commissione bicamerale Antimafia.
"Congratulazioni e auguri a Nicola Morra, il nostro nuovo presidente. E' una garanzia per raggiungere gli obiettivi che ci prefissiamo. L’impegno, attraverso questo delicato ruolo che ricompriamo, è quello di contribuire all’iniziativa del Parlamento e del Governo, anche in considerazione delle nuove strategie criminali che delineano modalità del tutto inedite, funzionali alla dimensione globale degli interessi mafiosi e caratterizzate da una crescente capacità di penetrazione e mimetizzazione nel tessuto sano della società e dell’economia. Dobbiamo fare una verifica puntuale dell'efficacia complessiva delle politiche di lotta alle mafie, nel nostro lavoro dovremo individuare le modifiche dal versante legislativo e dei comportamenti della pubblica amministrazione, per superare evidenti criticità ed adeguare al nuovo contesto l’impegno delle Istituzioni".