(ASI) Roma - "La Rete è un diritto universale dell’Uomo, lo hanno solennemente affermato anche le Nazioni Unite, ed è nostro dovere creare ora una Pubblica amministrazione che garantisca questo diritto a tutti, a incominciare dai soggetti più fragili e dalle persone con disabilità”.

Lo ha dichiarato il Sottosegretario per la Pubblica amministrazione Mattia Fantinati (M5S), a latere dei lavori di preparazione del decreto legislativo sull’attuazione della direttiva Ue (2016/2102) relativa all’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili degli Enti pubblici.

“Il nostro contratto di governo richiama la necessità che la Pubblica amministrazione ottemperi subito alla direttiva Ue. I diritti non possono aspettare. Dobbiamo attivarci senza attendere il ‘ce lo chiede l’Europa’. Affinché i diritti siano veri, fruibili dai cittadini e non restino solo sulla carta. Questa è una delle mie priorità. Rete libera e accessibile per tutti, per l’Italia del cambiamento”, conclude.