Grosseto, 12.10.10 - Apparentemente in palio ci sarà solo il titolo italiano dei supermedi difeso per la prima volta da Andrea Di Luisa, in realtà il match tra il napoletano trapiantato ormai da tanti anni a Viterbo e il siciliano Giuseppe Brischetto, nasconde parecchi altri motivi d'interesse. Entrambi i pugili sono imbattuti (il campione dopo nove incontri, lo sfidante dopo otto), entrambi hanno il pugno pesante e sono ritenuti pugili molto spettacolari.

Entrambi fanno parte delle Forze Armate (Di Luisa nell'Esercito, Brischetto in Aeronautica) ed entrambi hanno l'ambizione di una grande carriera. Per questo le dieci riprese previste per venerdì prossimo a Viterbo, presso il PalaMalé, stupendo impianto che sembra fatto a posta per le manifestazioni di boxe (è dedicato proprio a Luigi Malé, grande pugile viterbese del passato), hanno una rilevanza notevole ai fini della carriera dei due ragazzi.

Di Andrea Di Luisa si sa ormai tutto, ma preme ripetere che il già campione Intercontinentale Wbf dei mediomassimi che ha conquistato il titolo italiano dei supermedi con una rapidissima conclusione sempre a Viterbo nello scorso aprile, ha vinto tutti i suoi nove match prima del limite e che una volta sola, a Grosseto quasi un anno fa' contro Furlan, lo ha dovuto fare nell'ultima ripresa. Per il pupillo della manager Monia Cavini, allenato dal padre Michele e fratello del talentuoso Diego, membro della Nazionale dilettanti, una netta vittoria venerdì prossimo potrebbe sicuramente aprire le porte dell'Europa. La famiglia Conti Cavini sta seguendo infatti con attenzione gli sviluppi relativi al titolo continentale di categoria e a quello dell'Unione Europea, che vedrà impegnato l'abruzzese Di Giacomo contro il campione danese Lolenga Mock. E' probabile che Di Luisa possa presto ambire a uno di questi due importanti titoli. L'amministrazione comunale di Viterbo e i fratelli Malé che sono il principale sponsor locale di Di Luisa con la loro palestra “Fitness Palace” potranno essere dei validi punti di riferimento per Umberto e Rosanna Conti Cavini nel caso ci fosse la possibilità di organizzare il grandissimo evento nella Città di Santa Rosa.

La riunione del prossimo 15 ottobre, che inizierà alle ore 20,45 e avrà come commissario il signor Adrio Zannoni e come osservatore arbitrale il consigliere federale e medaglia di bronzo olimpica dell'84 Angelo Musone, vivrà anche di un notevole e spettacolare sottoclou: prima un'esibizione di dilettanti locali tesserati per la Pugilistica Grossetana di Umberto Cavini, a seguire due match tra pesi superwelter professionisti sulle sei riprese tra il perugino dal pugno pesante Valter Fiorucci (amministrato da Monia Cavini e allenato da Gerardo Falcinelli) e l'esordiente Rosario Trovato, oltre che lo scontro da “dentro o fuori” in famiglia (entrambi fanno parte del team della figlia di Umberto e Rosanna Conti Cavini) tra il torinese Luca Michael Pasqua e l'eugubino Giammario Grassellini, due atleti che promettono davvero scintille. Diretta della serata a cominciare dalle ore 22.15 su Rai Sport 1 con commento di Mario Mattioli e Nino Benvenuti e regia di Pietro Sollecchia.

Le operazioni di peso e le visite mediche si terranno giovedì 14 alle ore 18 presso la palestra Fitness Palace dei fratelli Malé, dove è effettuata anche la prevendita dei biglietti per assistere all'evento, oltre che contattare Roberto Russo al 338.2036096.