(ASI) Trascinata dalle super prestazioni di Poltroneri e Baldi Rossi, la Liomatic Perugia torna alla vittoria e aggancia il primo posto in classifica nel girone Nord Est di DNA.

È stata una gara più combattuta di quanto non indichi il punteggio (saranno alla fine ben 17 i punti di distanza tra le due squadre), in quanto i laziali hanno lottato fino alla fine, cercando in ogni modo di restare in partita nonostante il pessimo 37% al tiro totale, percentuale che li ha penalizzati oltre misura.

Il Perugia Basket è invece partito di slancio, con ben cinque bombe realizzate nei primissimi minuti (3 da Caroldi e 2 da Poltroneri), canestri che hanno permesso ai biancorossi di raggiungere ben presto la doppia cifra di vantaggio e cominciare in discesa la gara. In questo primo quarto Mattia Caroldi ha saputo innescato a più riprese i suoi compagni, orchestrando con maestria il gioco e trovando spesso libero un Davide Poltroneri stasera in formato “cecchino” (24 punti per lui, con 5/7 da tre). La prima frazione si chiude così con la Liomatic avanti di 13 lunghezze e un Anagni in grossa difficoltà.

Gli ospiti ciociari non hanno però intenzione di lasciare l’Umbria senza opporre resistenza: stringono quindi le maglie in difesa e rendono le azioni biancorosse meno fluide, con conseguenti palle perse e tiri allo scadere dei 24 secondi. Anagni, con un parziale di 10-0 a favore, si riavvicina fino al meno 6, prima di due realizzazioni dalla distanza di “Super Poltro” che risponde a Malamov – fino ad allora praticamente nullo al tiro – che aveva cercato di completare la rimonta laziale.
Si va al riposo lungo con il Perugia Basket avanti per 40-31, un margine rassicurante ma non definitivo.

Nella terza frazione la Liomatic parte subito forte: Caroldi e Truccolo (quest’ultimo anche con uno “schiaccione” a due mani in contropiede) bucano la retina con continuità e Perugia vola via (54-36). Da segnalare, in questa fase, ben tre falli tecnici fischiati dagli arbitri: uno alla panchina ospite di coach Nunzi, uno a Bisconti ed un altro a Corral, tutti per proteste nei confronti dell’ondivago metro adottato dalle giacchette grigie. Si giunge così alla fine del quarto con la Liomatic ancora avanti con un vantaggio sensibile (64-49).

Nell’ultimo periodo Anagni le prova tutte, con Corral e Malamov che cercano di far valere i loro chili e la loro esperienza. Perugia, nonostante i cinque falli di Bonamente e i quattro di Caroldi, mantiene la calma e con un Baldi Rossi in grande spolvero - letteralmente dominante in questa frazione - e con un paio di bombe di Poltroneri porta a casa un importantissimo risultato.

Con le sconfitte casalinghe di Trieste (K.O. contro Napoli) e Trento (surclassata da Matera), infatti, i grifoni agganciano al primo posto del girone proprio i giuliani, al contempo lasciandosi nuovamente alle spalle il team di Buscaglia.

Certo, il cartello “lavori in corso” è ancora appeso nel “cantiere” Perugia Basket, ma il segnale lanciato dai biancorossi è chiarissimo: ancora senza Chiatti e Cutolo, con Bonamente stavolta opaco, la Liomatic ha fatto capire che tutti stanno lavorando per un campionato di vertice.
È proprio grazie al gioco di squadra - pensiamo al lavoro oscuro di Bisconti (differenziale di +19 con lui in campo) e Truccolo (gran mastino in difesa), alla sapiente regia di Caroldi, al ritrovato Poltroneri e alla qualità di uno straripante Baldi Rossi - che la Liomatic può pensare in grande e prepararsi alla sfida con l’ex Musso e la sua Napoli, ancora imbattuta e a sorpresa in testa alla Conference Sud.
Per concludere, nota di merito a Rath e Santantonio che riescono a dare buoni minuti in campo, facendo rifiatare i più navigati compagni di squadra e allungando le rotazioni in un periodo in cui l’infermeria perugina è al gran completo.

Appuntamento dunque a lunedì sera, quando al PalaBarbuto di Napoli, nel posticipo della settima giornata, i grifoni cercheranno di bloccare la marcia dell’imbattuta squadra partenopea.


QUI LE INTERVISTE POST-GARA

QUI ALCUNE IMMAGINI DELLA PARTITA



Liomatic Perugia-Romana Chimici Anagni 78-61
(25-12, 15-19, 24-18, 14-12)

LIOMATIC PERUGIA BASKET: Caroldi 15 (1/3 da due, 4/6 da tre, 4 perse, 2 assist, valutazione 12), Bisconti 8 (1/3 da due, 11 rimbalzi), Baldi Rossi 15 (2/4, 2/3, 12 rimbalzi, 8 falli subiti, valutazione 29), Poltroneri 24 (2/5, 5/7, valutazione 19), Truccolo 10 (1/3, 2/7, 7 perse), Santantonio 2 (1/1, 0/1), Kushchev 2 (1/1 da due), Bonamente 2 (1/1, 0/2), Rath 0, Chiatti ne. All. Steffè.
Totali di squadra: tiri da due 11/21 (52%), tiri da tre 13/26 (50%), tiri liberi 17/22 (77%), rimbalzi 34 (6 offensivi), palle perse 25, palle recuperate 17, assist 5, valutazione 84.

ROMANA CHIMICI ANAGNI: Benedusi 1 (0/6 da due, 0/1 da tre), Ciribeni 3 (0/2, 1/2), Santolamazza 10 (2/6, 2/3, 5 recuperi), Pozzi 0 (0/1 da due), Corral 15 (6/7 da due, 6 rimbalzi, 6 falli subiti), Malamov 17 (4/11, 2/7, 7 falli subiti), Vanni 4 (2/4 da due), Baroncelli 8 (1/2, 2/5), Colangelo ne. All. Nunzi.
Totali di squadra: tiri da due 15/41 (37%), tiri da tre 7/19 (37%), tiri liberi 10/16 (63%), rimbalzi 31 (12 offensivi), palle perse 17, palle recuperate 25, assist 3, valutazione 56

Note: fallo tecnico a Bisconti (PG), Corral (Anagni) e alla panchina di Anagni.
Arbitri: Tirozzi di Bologna e Morante di San Vincenzo (LI)


Risultati 6^ giornata:

Omegna-Bari 96-87, Trento-Matera 78-96, Santarcangelo-Ruvo di Puglia 73-63, Virtus Siena-Latina 74-65, Casalpusterlengo-San Severo 92-72, Treviglio-Recanati 59-67, Pavia-Fabriano 71-62, Castelletto Ticino-Ferentino 94-70, Trieste-Napoli 82-86, Firenze-Capo d’Orlando 79-68, Perugia-Anagni 78-61, Torino-Chieti (lunedì).

 

Classifiche DNA:

Divisione Nord-Est: Perugia e Trieste 8; Trento e Siena 6; Firenze e Santarcangelo 2.

Divisione Nord-Ovest: Omegna 12; Casalpusterlengo 10; Torino* 8; Treviglio, Castelletto Ticino e Pavia 6

Divisione Sud-Ovest: Napoli 12; Ferentino e Capo d’Orlando 8; Latina e Anagni 4; Matera 2

Divisione Sud-Est: Recanati 8; Chieti*, San Severo e Bari 4; Ruvo di Puglia e Fabriano 0

 

Prossimo turno:

(Sabato 29/10/2011), Latina-Torino, Matera-Pavia;

(Domenica 30/10/2011) Anagni-Siena, Capo d’Orlando-Trieste, Ferentino-Omegna, Ruvo di Puglia-Firenze, San Severo-Santarcangelo, Recanati-Casalpusterlengo, Fabriano-Treviglio, Bari-Trento, Chieti-Castelletto Ticino;

(Lunedì 31/10/2011, ore 20.00) Napoli-Perugia.