Una brutta Liomatic perde a Senigallia per 61 a 53 e scivola al secondo posto in classifica.
I perugini non sono praticamente mai riusciti ad entrare in partita, con tanti uomini “scentrati” e molli in difesa, pur non lesinando l’impegno: ma stasera non era proprio aria.

La Goldengas è riuscita a portare la gara su ritmi più confacenti alle sue possibilità, aiutata anche da un arbitraggio timido e poco preciso che, pur non incidendo in modo clamoroso sull’esito dell’incontro, ha comunque permesso ai giocatori di casa una difesa sporca che ha impedito al Perugia di poter svolgere il proprio abituale gioco.
Seguiti comunque da oltre cinquanta tifosi, che hanno cercato di incoraggiare la squadra fino alla fine, i biancorossi hanno fornito a Senigallia una delle più brutte prestazioni dei due anni di A Dilettanti: indubbiamente la scarsa qualità degli allenamenti di queste ultime settimane - a causa dei noti infortuni – ha pesato tantissimo su come il Perugia Basket si è espresso in campo.
I rientranti Bonamente e Pazzi (tra l’altro limitato dalla mascherina che gli proteggeva il volto) hanno patito molto la scarsa forma fisica, ma anche il “metronomo” Caroldi – che non si è mai potuto allenare in settimana per un altro infortunio – è apparso poco preciso nel costruire il gioco dei biancorossi.
Per fortuna la Liomatic ha potuto contare su Chiatti (come al solito autore di una prova volitiva) e sulle buone prestazioni di Baldi Rossi e Cutolo, altrimenti la sconfitta avrebbe assunto proporzioni maggiori.

Venendo alla gara, dopo una pessima prima metà gara (14-9 il primo quarto e 34-24 il secondo per Senigallia) Perugia ha stentato anche nel terzo periodo, cadendo fino al meno 15 (46-31) del 25’, prima di una impennata di orgoglio che l’ha fatta riavvicinare al 48-38 con cui si è chiuso il quarto.
Nell’ultima decisiva frazione la Liomatic è partita forte, riducendo il distacco a meno 5 (48-43, con un libero di Pazzi) e poi ancora a meno 4 con Cutolo (50-46 al 35’). Senigallia però non ci sta e con un canestro da tre stacca nuovamente Perugia.
Pazzi da fuori segna il meno 5, ma qui i giocatori di casa, con due liberi di Ponticelli e soprattutto con un incredibile e fortunosissimo canestro da tre (sulla sirena dei 24 secondi, in una specie di terzo tempo) di Facenda, opera il break decisivo.
Una vittoria, quella della Goldengas, tutto sommato meritata, ma più per gli errori dei biancorossi che per una reale superiorità: basti pensare all’orrido 11 su 20 ai liberi e le tante palle perse “gratuite” della Liomatic nel primo tempo.
Con la vittoria di ieri di Trento, ora Perugia scivola al secondo posto e con in vista una ulteriore insidiosa trasferta il prossimo sabato, contro la Gira Ozzano Emilia.
Buon per i biancorossi che Brescia e Torino siano anch’esse cadute in trasferta: ora al secondo posto c’è il terzetto Perugia, Brescia e Piacenza, a due punti dalla squadra di coach Buscaglia.
Dunque per la Liomatic continua il momento opaco – molto però dovuto agli infortuni subiti – che speriamo passi presto: per ora è importante limitare i danni in attesa di riprendere la corsa.

Goldengas Senigallia - Liomatic Perugia 61-53 (14-9, 20-15, 14-16, 13-13)

PALL. SENIGALLIA:
Gnaccarini 16 (5/8 da due, 1/5 da tre), Pierantoni 5 (1/3, 1/5), Facenda 12 (1/3, 3/4), Monticelli 12 (2/5, 2/3), Penserini 2 (1/5, 0/1), Maddaloni (0/1 0/4), Perini 6 (2/3 da due), Catalani 8 (1/1, 2/2), Centanni, Giommi n.e. All. Regini.
Statistiche di squadra: tiri da due 13/29, tiri da tre 9/24, tiri liberi 8/11, rimbalzi 36 (7 offensivi), perse 23, recuperate 21, assist 10, valutazione 70.

PERUGIA BASKET
Musso 8 (3/6 da due, 0/3 da tre), Pazzi 6 (2/3, 0/4), Cutolo 12 (2/5 2/3), Caroldi 7 (2/3, 0/1), Bonamente 3 (1/3 da due), Chiatti 7 (3/7, 0/2), Baldi Rossi 6 (3/5, 0/2), Carenza 4 (2/5), Santantonio n.e., Rath n.e.
Statistiche di squadra: tiri da due 18/37, tiri da tre 2/15, tiri liberi 11/20, rimbalzi 32 (7 offensivi), perse 21, recuperate 23, assist 6, valutazione 53.

Risultati XI Giornata

PentaGruppo Ozzano-Pallacanestro Pavia 75-66
Copra M. Bakery Piacenza-Garda Cartiere Riva 81-66
Bitumcalor Trento-Paffoni Omegna 70-63
Co.Mark Treviglio-Centrale del Latte Brescia 73-67
Goldengas Senigallia-Liomatic Perugia 61-53
SBS Castelletto-Consum.it Siena 82-85
Acegas Aps Trieste-Zerouno Moncalieri Torino 95-93
Edilcost Osimo-La Fortezza Recanati 65-77

Classifica

Trento 18
Perugia, Brescia, Piacenza 16
Torino, Treviglio 14
Omegna, Senigallia, Trieste 12
Pavia, Siena 10
Ozzano 8
Castelletto 6
Recanati, Riva del Garda, Osimo 4