Serie A, Inter-Atalanta 1-0: il marchio di fabbrica di Jovetic sui primi tre punti nerazzurri

(ASI) Milano - al "Meazza" l'Inter di Roberto Mancini conquista i primi tre punti del suo campionato grazie ad una rete dell'ultimo arrivato Jovetic al 93'.

Il tecnico di Jesi ha proposto il suo classico 4-3-1-2 schierando Handanovic in porta, Santon, gli esordienti Miranda e Murillo con Juan Jesus in difesa, Gnoukouri, Kondogbia e Medel in mediana con Brozovic a far da suggeritore per Palacio ed il capocannoniere della passata stagione Icardi; Eddy Reja ha risposto con un 4-3-3 formato da Sportiello tra i pali, Masiello, Stendardo, Cherubin e Dramé in difesa, Carmona, De Roon e Kurtic in mezzo al campo ed il tridente offensivo e tutto sudamericano formato da Gomez, Denis e Moralez. I piani dei due tecnici sono cambiati però dopo pochi minuti quando al 15' Icardi infortunato ha dovuto lasciare posto a Jovetic , quattro minuti più tardi la stessa sorte é toccata a Denis sostituito dall'ex Pinilla. Più Inter che Atalanta nella prima frazione con i nerazzurri di Milano più propositivi con Kondogbia e Brozovic su tutti e quelli di Bergamo, in maglia bianca, che si sono limitati a contenere. Nell'intervallo Mancini ha sostituito il timido e giovane Gnoukouri con il fantasioso Hernanes riportando Brozovic sulla linea dei centrocampisti. L'Atalanta ha provato ad affacciarsi nell'area meneghina ma l'eleganza mista organizzazione difensiva del duo Miranda-Murillo ha evitato pericoli per l'inoperoso Handanovic. Degne di nota le prestazioni dei due esterni difensivi Santon, destro naturale proposto nella sua posizione dopo aver giocato una vita a sinistra e Jesus meglio come terzino che come centrale. L'Inter ha attaccato in tutti i modi andando spesso al tiro con l'ottimo Kondogbia, Brozovic ed Hernanes ma Sportiello ha difeso perfettamente la sua porta in ogni occasione. Ad un minuto dallo scadere del tempo regolamentare una bella incursione di Juan Jesus sulla sinistra ha permesso a Rodrigo Palacio di inquadrare la porta da posizione ravvicinata ma il palo ha negato la gioia del gol ai nerazzurri. Nel corso del terzo minuto di recupero, quando i 35.000 del Meazza sembravano rassegnati a subire nuovamente la maledizione del pareggio all'esordio, da un fallo laterale battuto da Miranda é nata l'azione del vantaggio nerazzurro: Jovetic ha stoppato il pallone in posizione defilata, si è accentrato e dal vertice di sinistra dell'area di rigore ha fatto partire un tiro a giro che si é insaccato sul secondo palo battendo l'incolpevole Sportiello; il marchio di fabbrica del giocatore montenegrino. Parte bene e nel segno del suo numero 10 la stagione dell'Inter, buona comunque la prestazione degli atalantini che si sono inchinati solo al 93' ad una perla d'autore firmata Stevan Jovetic.
Il tabellino:
INTERNAZIONALE (4-3-1-2): Handanovic; Santon, Miranda, Murillo, Juan Jesus; Medel, Gnoukouri (dal 1' st Hernanes), Kondogbia; Brozovic (dal 41' st Manaj); Palacio, Icardi (dal 15' pt Jovetic). (Carrizo, Andreolli, Montoya, Schelotto, Taider, Ranocchia, D'Ambrosio, Nagatomo, Dimarco). All. Riberto Mancini
ATALANTA (4-3-3): Sportiello; Masiello, Stendardo, Cherubin, Dramé; Carmona, De Roon, Kurtic; Gomez (dal 33' st Migliaccio), Denis (dal 24' pt Pinilla), Moralez (dal 19' st D'Alessandro). (Bassi, Giorgi, Bellini, Boakye, Estigarribia, Conti, Brivio, Raimondi, Grassi). All. Edoardo Reja
ARBITRO: Calvarese di Teramo.
RETE: Jovetic 48'st
ESPULSI al 27' st Carmona (A) per doppia ammonizione
AMMONITI: Palacio (I), Moralez (A), Pinilla (A), Manaj (I)

Fabio Gasparri - Agenzia Stampa Italia

Continua a leggere