×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

(ASI) Dopo il vantaggio dell'ex Cerci, la Viola pareggia con Rodriguez, poi ancora Birsa e El Hamdaoui. Pareggio giusto e divertente tra due squadre che omaggiano lo sport del calcio con una partita vivace e generosa. Ogbonna, Basha, Cerci, Cuadrado e Borja Valero i migliori. Si chiude con il bell'applauso dell'Olimpico di Torino.

 

All’Olimpico scendono in campo due squadre agguerrite, benché provenienti da due cammini differenti. Il Toro si è aggiudicato uno solo degli ultimi cinque incontri, mentre sono ben cinque i successi della Viola, terza forza del nostro campionato. I primi acuti, più significativi, sono degli ospiti: Cuadrado è molto vivace, non contento del suo record di “miglior crossatore” (quanto a quantità) della Serie A, prova diverse volte il tiro e al 4’ serve già il primo cross pericoloso non sfruttato da Toni. Al 17’ Aquilani va a saltare di testa proprio sull’assist del colombiano, ma colpisce male e spedisce alto sopra la traversa della porta di Gillet.

Il Toro passa in vantaggio in contropiede: lo conduce Santana, il cui cross arriva a Cerci e gol dall’ex di turno, alla sua prima rete con la maglia granata. Un minuto più tardi la viola sfiora l’immediato gol del pareggio: Cuadrado trova in area Fernandez che va al tiro da due passi, ma strozza troppo il tiro e spedisce fuori di un soffio.

Il secondo tempo è ancora più piacevole del primo perché anche il Torino decide di aprirsi e di affrontare alla pari la Fiorentina. Occasioni da una parte e dall’altra portano Cerci al 52’ molto vicino al raddoppio personale con un sinistro verso il secondo palo parato molto bene da Viviano.  Il Torino è più bello in quanto si apre di più al gioco, ma l’altra faccia della medaglia consiste nello scoprire maggiormente il fianco agli avversari che infatti crescono minuto dopo minuto. Pasqual spedisce alto di testa al 65’, mentre l’episodio decisivo arriva al 73’: Cuadrado va giù in area dopo un doppio passo su lieve intervento di D’Ambrosio, Rodriguez va dal dischetto, spiazza Gillet e porta a quattro i suoi gol stagionali.

Passa un minuto e il Torino non fa tardare la sua risposta: azione del neoentrato Birsa sulla destra, tiro-cross verso il centro sulla traiettoria di Stevanovic e palla che s’insacca alle spalle di Viviano, senza alcuna deviazione. La Fiorentina non arretra di un millimetro, anzi Montella gioca la carta El Hamdaoui all’82’ e la sua mossa viene premiata alla grande due minuti più tardi. Cuadrado trova il marocchino in area che stoppa e tira al volo battendo Gillet per la seconda volta. Finisce sul 2-2, un grande spot per il calcio italiano che provoca il naturale quanto apprezzabile applauso del pubblico di Torino a fine gara.

TABELLINO:

Reti: 40' pt Cerci (T), 20' st Rodriguez rig (F), 22' st Birsa (T), 39' st El Hamdaoui (F)

TORINO (4-2-4): Gillet 6.5; Darmian 6.5, Glik sv (31' pt Gui. Rodriguez 6.5), Ogbonna 7, D'Ambrosio 6.5; Basha 7, Gazzi 7; Cerci 7.5 (21' st Birsa 7), Santana 6.5, Bianchi 6, Meggiorini 5.5 (32' st Stevanovic sv). A disp. Gomis, Agostini, Masiello, Sansone, Sgrigna, Brighi e Verdi. All. Ventura.

FIORENTINA (3-5-2): Viviano 6.5; Roncaglia 6 (38' st El Hamdaoui 6.5), Rodriguez 6, Savic 6.5; Cuadrado 6, Aquilani sv (38' Ljajic 6.5), Matias Fernandez 6, Ruben Olivera 5.5, Borja Valero 7.5, Pasqual 6.5; Toni 5 (42' pt Seferovic 5.5). A disp. Lupatelli, Cassani, Migliaccio, Tomovic, Della Rocca, Llama, Romulo, Hegazy e Neto. All. Montella.

 

PAGELLE:

Gillet 6.5: era arrivato come para rigori, per ora ne ha parati 0. Salva almeno due gol

Darmian 6.5: buona prova per il terzino di casa

Glik sv (31' pt Gui. Rodriguez 6.5: sostituto naturale di Ogbonna si piazza centrale di destra)

Ogbonna 7: fa a sportellate con Toni, ne esce vincitore

D'Ambrosio 6.5: il rigore fischiatoli contro è molto dubbio, qui si deve intervenire però.

Basha 7: ringhia su ogni pallone, alla faccia che non era adatto alla A

Gazzi 7: diffidato non si fa ammonire, al derby sarà importante.

Cerci 7.5: primo gol con la casacca granata, un gol da ex. (21' st Birsa 7: prima rete pure per lui.),

Santana 6.5: dal suo cross nasce l'azione del 1-0, sta tornando ai livelli accettabili.

Bianchi 6: si batte sui cross di testa ma non si vede poi tanto.

Meggiorini 5.5: se va via a gennaio fa un favore alla società. (32' st Stevanovic sv).

 

Amedeo Baratta-Agenzia Stampa Italia