×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
(ASI) ROMA - ci sono partite e partite... Checche ne dica Zeman il derby di Roma non sarà mai una partita come le altre. Lo dimostra Daniele De Rossi che, alla vigilia del match interno col Palermo, aveva un problemino fisico che gli ha impedito di scendere in campo contro la squadra di Gasperini. Già nella conferenza stampa pre partita, il tecnico boemo aveva stuzzicato il giocatore di Ostia affermando: "Se fosse stato il derby De Rossi avrebbe giocato". per far capire quanto il giocatore romanista dalla nascita, non avrebbe rinunciato alla sfida ai cugini per nulla al mondo. Martedì alla ripresa degli allenamenti a Trigoria, De Rossi ha accusato un problema gastrointestinale, che gli ha impedito di svolgere regolare allenamento coi compagni. Sembrava un campanello d'allarme, subito rientrato perchè quando si parla di derby lui, come Totti, diventa di ferro. E allora accantonati mal di stomaco, veri e presunti e occhi puntati sulla Lazio, nel tentativo magari di realizzare un gol più significativo dell'unico ad oggi realizzato in quel malsano 4-2 in cui la sua segnatura servì soltanto a riaccendere le speranze giallorosse nell'epoca di Roma Spallettiana. Per pensare al futuro, per rispondere alle polemiche sollevate da Franco Baldini che non ha negato una sua possibile cessione ci sarà tutto il tempo del mondo, ma da lunedì perchè prima c'è il derby e De Rossi è pronto a far valere la sua romanità di fronte ai rivali di sempre.

Fabio Marracci –Agenzia Stampa Italia