×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
(ASI) Grande prestazione dei due estremi difensori, soltanto un pareggio allo Stadio Barbera. Palermo d'assedio nel primo tempo, anche se l'occasione più ghiotta è quella che Bianchi fallisce inspiegabilmente solo davanti a Ujkani. Gillet è da dieci in pagella, nella ripresa il ritmo cala e il pareggio è inevitabile

Quando gli attaccanti sono incontenibili la partita finisce in goleada, quando invece i principali fuoriclasse sono quei due ragazzi coi guantoni, allora è facile che finisca 0-0. E’ il caso di Palermo-Torino, gara in cui gli uomini di Gasperini rimediano il terzo risultato utile consecutivo (una vittoria e due pareggi) contro un Torino che conserva la propria imbattibilità lontano dalle proprie mura. Gillet soprattutto e Ujkani neutralizzano i tentativi dei rispettivi avversari con una prestazione che con un eufemismo potremmo definire maiuscola.

SUPER GILLET, ERRORACCIO DI BIANCHI - Primo tempo d’assedio per il Palermo. Fin dai primi minuti i rosanero prendono di mira la porta di Gillet e con ripetitività la cercano dalla distanza (cinque i tentativi nel giro di venti minuti). Il Torino sembra accusare il ritmo imposto dai padroni di casa, e si affida di fatto alle straordinarie qualità del proprio estremo difensore. Con i rosanero in costante possesso palla però l’occasione più ghiotta è quella che capita sui piedi di Bianchi al 43’: conclusione sul corpo del portiere da due passi.

SAGRA DELL'ERRORE: MEGGIORINI E ILICIC - Nella ripresa cala il ritmo della gara, specialmente quello del Palermo. Le ripetute occasioni rosanero (diversi erano stati i tentativi di Kurtic nel primo tempo) fanno spazio a quelle del Torino. Bianchi ci prova con un pallonetto, Cerci viene anticipato da Garcia poco prima della conclusione. L’ingresso di Miccoli restituisce un po’ di brio alla manovra rosanero, ma il suo unico guizzo è il tentativo in semirovesciata al 66’. Il Toro si fa di nuovo sotto con Meggiorini che sbaglia a tu per tu con Ujkani, ma ancora più gravi sono gli errori di Ilicic all’82’ – quando di destro conclude malissimo a due passi dalla porta – e all’89’, quando invece fa tutto bene e sbaglia la conclusione di sinistro sul secondo palo. La prossima settimana il Palermo sarà ospite del Siena, mentre i granata giocheranno all’Olimpico col Parma.

TABELLINO

 

Palermo (3-4-2-1): Ujkani 7; Munoz 7, Donati 6.5, Von Bergen 6 (15' st Pisano 5.5); Morganella 5, Barreto 5.5 , Kurtic 6.5, Garcia 6; Ilicic 6.5, Giorgi 6 (20' st Brienza 6), Dybala 5.5 (10' st Miccoli 6). A disp.: Benussi, Brichetto, Cetto, Labrin, Rios, Viola, Bertolo, Zahavi, Budan. All.: Gasperini 6

Torino (4-2-4): Gillet 10; D'Ambrosio 7, Di Cesare 6, Rodriguez 8, Masiello 6.5; Basha 6.5, Gazzi 6.5; Cerci 5 (14' st Stevanovic 6), Meggiorini 4 (28' st Sgrigna 4), Bianchi 6, Vives 6. A disp.: L. Gomis, Glik, Agostini, Caceres, Brighi, Verdi, Sansone, Birsa. All.: Ventura 5.5

Arbitro: Romeo

Ammoniti: Di Cesare, Gazzi, Cerci, Vives (T), Ilicic (P)

PAGELLE

 

Gillet 10: un fenomeno, le prende tutte. Se la difesa è la seconda meno battuta in A il merito è anche suo.

D’Ambrosio 7: torna a destra a causa della squalifica di Darmian, azzecca ogni verticalizzazione.

Di Cesare 6: scelto al posto dello stanco Glik, fa il suo. Gioca troppo spesso all’indietro.

Rodriguez 8: esordio in granata per l’ex centrale del Cesena, sostituisce alla grande Ogbonna. Francobolla Dybala e non lascia spazio a Miccoli. Ottimo.

Masiello 6.5: torna titolare dopo 2 partite, qualche buon tiro lo fa vedere, in crescita.

Basha 6.5: solito mastino da centrocampo.

Gazzi 6.5: nella mediana si vede, ottimo l’assist per Bianchi alla fine della prima frazione.

Cerci 5: ammonito per simulazione, giusta, non in partita (14’ st Stevanovic 6: qualche buon dribbling e accelerazioni.)

Meggiorini 4: i tifosi del Toro si chiedono il motivo del suo riscatto. INUTILE. (28’ st Sgrigna 4: fare peggio del suo compagno è difficile, lui per poco non ci riusciva.)

Bianchi 6: sbaglia nel primo tempo, si ripete nella ripresa. Però almeno cerca di stare in partita.

Vives 6: qualche tiro, qualche conclusione ma nulla più.

Ventura 5.5: continua a puntare su Meggiorini e Sgrigna che in A sono INADEGUATI, perché non provare il giovane Diop o Sansone?