×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

(ASI) Dopo aver superato brillantemente l’esordio casalingo con il Pescara due domeniche fa, e il pareggio a fine Agosto sul campo del Siena, per i ragazzi di Ventura arriva il primo match contro una big.

Domenica sera, il Toro gioca in posticipo, saranno previsti circa 28mila spettatori; dopo la promozione in A, il presidente Cairo aveva deciso di ampliare la curva unendo maratona centrale con quella laterale. Polverizzati pure i tagliandi del settore ospiti, e in tribuna saranno presenti anche 007 di Manchester United ed Everton e su ordine di Prandelli anche una spia per la Nazionale.

Una vetrina quindi importante per il Toro e per Torino. Erano anni, infatti, che mancava una cornice di pubblico e di manager di alto livello. Per i granata sarà anche un match importante, infatti testerà quanto questa squadra sia pronta per la nuova avventura. L’Inter dopo la bruciante sconfitta contro la Roma in casa due settimane fa cerca il riscatto nella Torino Granata, di contro i padroni di casa galvanizzati da una partenza incoraggiante, pareggio e vittoria senza subire gol, cercano punti preziosi. Secondo gli scommettitori gli ospiti sono in vantaggio per una possibile vittoria. Però Ventura è un abile stratega e farà di tutto per far esplodere di gioia i tifosi che da tutta Italia sono accorsi per il primo big match della stagione.

Domani sera si prevedranno quindi fuoco e fiamme. Da una parte uno dei tecnici più esperti del massimo campionato contro uno dei più giovani. Una partita da non perdere.

Amedeo Barratta- Agenzia Stampa Italia