×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

 

Pagelle:

Gillet 6: merita il voto politico, inoperoso.

Darmian 6: qualche progressione in avanti, si fa scappare Weiss una sola volta.

Ogbonna 6: per ora ordinaria amministrazione, aspettiamo l’Inter per tastare il suo valore.

Glik 6: non sbaglia nulla, molto peggio comunque rispetto Siena.

Masiello 6.5: L’arrivo di Agostini ha stimolato Salvatore, l’assist per il terzo gol una chicca.

Brighi 7.5: Era arrivato come giocatore rotto, oggi ha dimostrato che non è cosi. Grazie alle superiorità numerica ha giocato come sa. Ottima prova, gol alla Brighi.

Gazzi 7: Come il compagno chiude ogni spazio. Dalle sue parti non si passa, mezzo voto in meno perché non segna.

Stevanovic 6: Lontano anni luce dall’ala che l’anno scorso faceva faville in B. (26’ st Cerci 6: entra per la gioia dei 15mila, prende un colpo in faccia ma ormai i giochi sono fatti.)

Sgrigna 8: esordire a 32 in A e realizzare nella stessa partita un gol e un assist. Non dimenticherà mai una partita così. A fine match dedica la rete alla mamma scomparsa tre anni fa. Ottima prova per l’Alessandro granata. (19’ st Meggiorini 6: quando entra lui ormai la partita è in ghiaccio. Sfiora il gol però parte in fuorigioco.)

Bianchi 7: Si procura il rigore sbagliandolo, si rifà con uno stupendo assist a Sgrigna e infine sigla il terzo gol con un avvitamento di testa. (32’ st Sansone 6: esordio assoluto pure per il giovane attaccante ex Sassuolo. Una punizione di poco sopra la traversa è nulla più).

Santana 7.5: Doveva tornare a Napoli per le ginocchia deboli invece gioca novanta minuti completi, giocate magiche e colpi di scuola argentina. Ventura deve avergli detto qualcosa durante gli ultimi giorni perché è completamente cambiato.

Amedeo Baratta-Agenzia Stampa Italia