La serata europea dell'Inter si è conclusa in maniera a dir poco negativa.
L'Inghilterra si conferma terreno difficile da espugnare per le formazioni italiane.
I nerazzurri hanno perso meritatamente contro un Tottenham semplicemente spietato. Il 3 a 1 finale consente agli "Spurs" di raggiungere in testa alla classifica proprio il team milanese.

Sotto la perfetta direzione dell'arbitro ungherese Viktor Kassai, si è giocata una sfida ricca di emozioni e che, come all'andata, ha avuto un grande protagonista. Gareth Bale, con le sue strepitose accelerazioni, ha messo in imbarazzo l'intero reparto difensivo ospite, regalando a Peter Crouch e Roman Pavlychenko, due assist divini. L'unica rete dell'Inter è stata realizzata, tanto per cambiare, dal devastante Eto'o, 16 gol in stagione e 15 presenze ufficiali. Il risultato ha premiato la costanza e l'armonioso gioco tattico dei padroni di casa, in grado di creare non pochi pericoli ai campioni europei in carica.

PARTITA - Il Tottenham ha voglia di prendersi la rivincita. Le prime occasioni del match sono tutte di marca anglosassone. Al 18° minuto di gioco, il centrocampista croato Modic riesce a servire il rientrante Van der Vaart (assente nella gara d'andata), che non fallisce la ghiotta opportunità di portare in vantaggio i suoi. La timida e svogliata reazione dell'Inter, non può far male ad una squadra attenta e ordinata come quella diretta dall'esperto Harry Redknapp. Nella seconda frazione l'equipe nerazzurra prova a pungere, ma, al 61°, il temuto Bale mostra a tutto il continente le sue grandi doti da velocista, fuggendo irraggiungibile da centrocampo sino all'area avversaria, e servendo al ben posizionato Crouch il pallone del raddoppio. Il destro di Eto'o, a dieci minuti dal fischio finale, regala agli uomini di Benitez l'illusione di poter pareggiare la complessa partita. Il sogno "morattiano" non si trasforma in realtà e a distruggere non proprio dolcemente le residue speranze interiste, ci pensa il numero 9 Pavlyuchenko, serivito impeccabilmente dall'instancabile Gareth Bale, autore di un match al limite del pazzesco. Il Tottenham si aggiudica l'intera posta in palio, conquistando, insieme agli sfidanti odierni, il primo posto in classifica nel girone A della Uefa Champions League. Un gruppo illuminato dall'incredibile vittoria esterna del Twente sul Werder Brema (0-2).

Inter (7), Tottenham (7), Twente (5): due di loro accederanno alla fase finale della massima competizione europea.