(ASI) Venerdì 30 aprile 2021, alla riunione del gruppo di Roma del Centro Ufologico Nazionale si è collegato il gruppo della Toscana (Franco Marcucci responsabile) che di fatto è  uno dei gruppi, se non il gruppo, più attivo nel panorama nazionale, in particolare per quanto riguarda gli avvistamenti e la relativa pratica investigativa.   
Si è trattato, in pratica, di un incontro interregionale, cui si spera ne seguiranno presto altri, utili per confrontarsi anche su progetti futuri.
Il CUN sta diventando sempre più attivo sui social e la pagina Facebook Lazio-Umbria (una delle più recenti) si è gia posizionata, per numero di followers, al secondo posto dietro proprio alla pagina della Toscana (ogni Regione ha la sua pagina facebook).
Molto interessanti gli interventi di Moreno Tambellini sull'ufologia sperimentale, di Franco Mari sulle motivazioni che hanno portato il cambio di denominazione da UFO (Unidentified Flying Object) a UAP (Unidentified Aerial Phenomenon), Marcucci ad esempio non si trovava completamente d'accordo su questo cambio di dizione perché gli UFO, lui dice, sono oggetti e non fenomeni, secondo Mari invece è appropriato perchè non tutti sono oggetti, e non tutti sono volanti. 
Interessante comunque notare che nei tempi recenti si sono registrati in generale meno avvistamenti, ma molte più informazioni dai e nei media, grazie soprattutto a rivelazioni di grande rilievo da parte di personaggi pubblici internazionali molto importanti. 
Si segnala il libro di Marcucci  "Identità aliene" che studia le entità: dagli umanoidi volanti, agli uomini coperti di peli, ecc. e i comportamenti che queste entità mettono in pratica.
Franco Mari si è da sempre applicato nell'approccio statistico del gruppo Toscana e del CUN, molto interessante il suo volume "UFO in Italia". 
La casistica ha cominciato a rivederla con Solas che aveva fatto un lavoro straordinario fino ai primi anni '90, poi Mari lo aiutò a digitalizzare l'indice: località, tipologia, giorni, finché nel 2003 gli venne in mente di digitalizzare tutti i faldoni esistenti
Un lavoro mastodontico, con scanner ultra veloce. Un metodo di archiviazione che dimostra una volta di più la serietà di indagine da sempre adottata dal CUN.
Moreno Tambellini segnala quanto è importante l'aspetto psicologico nell'approcciare le persone - testimoni di incontri ravvicinati, soprattutto la correttezza dei rapporti con le persone che se perdono minimamente la fiducia nei confronti degli ufologi, si va a perdere tutta l'esperienza.
Altro intervento molto importante della serata è stato quello di Patrizio Caini -  biologo molecolare e ricercatore. Anche lui dando un contributo eccellente nel campo della metofdologia scientifica di ricerca.
Si segnala il link dove gli interessati possono rivedere l'incontro: https://youtu.be/8b1gHTA6FTQ
Si preanuncia che presto anche in Umbria ci sarà un evento importante di cui chiaramente si darà tempestiva e doverosa comunicazione.
 
Roberto Sannipola per Agenzia Stampa Italia