GRASIGiornale Radio ASI del 4 luglio 2020

L'informazione mondiale in un clic.

A cura di Marco Paganelli

Un saluto dalla redazione del Gr Asi.
Alta tensione in Medioriente. Il Consiglio di sicurezza nazionale iraniano ha definito, al termine della riunione di ieri, l’esplosione avvenuta nei giorni scorsi nella centrale nucleare di Natanz un atto di sabotaggio informatico causato probabilmente da Israele. Il paese degli Ayatollah ha minacciato una risposta militare, ribadendo al contempo che l’accaduto non ha causato il rilascio di radiazioni nell’aria. Lo Stato ebraico ha annunciato la preparazione di contromisure volte a difendersi da ipotetici attacchi di Teheran.

Veniamo in Italia.
Umberto Bossi si trova, da ieri sera, nel reparto di gastroenterologia dell’ospedale di Varese. Non sono state precisate le cause del ricovero, ma il fondatore della Lega non è in gravi condizioni. Lo ha riportato il Gazzettino Padano, citando fonti del Carroccio.
Torniamo all’estero.
Non si fermano i contagi di Coronavirus negli Stati Uniti. Sono 57.562 i casi registrati solo nelle ultime 24 ore. E’ il terzo giorno consecutivo che il numero dei malati supera la soglia dei cinquantamila. Lo ha riferito il Covid Tracking Project. Sono oltre 11 milioni le persone che hanno contratto la patologia, nel mondo, dall’inizio dell’emergenza.
Per il momento è tutto, grazie per l’ascolto, ci risentiamo nel prossimo appuntamento del Gr Asi.