GRASIGiornale Radio ASI del 18 aprile 2020

L'informazione mondiale in un clic.

A cura di Marco Paganelli

Un saluto dalla redazione del Gr Asi, in studio Marco Paganelli.

Il fumo provocato dagli incendi, delle ultime due settimane, nella foresta vicino alla centrale nucleare di Chernobyl in Ucraina ha investito, nelle ultime ore, la capitale Kiev che è diventata così ufficialmente la città più inquinata al mondo. Il Comune ha chiesto ieri alla popolazione di restare a casa e di tenere le finestre chiuse, in quanto l’odore acre che avvolge l’area può causare danni alla salute. “Il livello delle radiazioni è nella norma”, hanno riferito tuttavia le autorità nazionali. Una nube radioattiva, proveniente dalla zona del noto impianto atomico, ha raggiunto buona parte dell’Europa tra cui l’Italia, ma non c’è nessun pericolo per la salute delle persone, né per l’ambiente”, ha dichiarato il centro di ricerche francese IRSN.

Emergenza Coronavirus. Saranno "inevitabili nuovi focolai" anche dopo la riapertura delle attività e gli ulteriori contagi dovranno essere individuati in tempi molto rapidi. Lo ha detto Ranieri Guerra, vicedirettore dell'Oms. Ha invitato così a rafforzare "il controllo del territorio con tamponi a domicilio".

Scossa di terremoto di magnitudo 3.7 gradi Richter a Poggio Imperiale, in provincia di Foggia, all’alba di oggi alle ore 4.57. L'ipocentro è stato localizzato a una profondità di 24 km. Lo ha riferito, nelle ultime ore, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Non sono stati registrati, fino a questo momento, danni a persone o a cose.

Per il momento è tutto, grazie per l’ascolto, ci risentiamo nel prossimo appuntamento del Gr Asi.