ASI Giornale RadiogGiornale Radio ASI del 1 luglio 2019

L'informazione mondiale in un clic.

A cura di Marco Paganelli

Un saluto dalla redazione del Gr Asi, in studio Marco Paganelli.
Apriamo con gli esteri.
Continuano le incursioni in Siria. Un attacco è stato sferrato questa notte, contro obbiettivi iraniani, nei pressi di Damasco e Homs. L’azione, attribuita a Israele, ha causato l’uccisione di 16 persone, tra cui donne e bambini e di una decina di miliziani fedeli al presidente Bashar al - Assad. Una cinquantina sono stati invece i feriti.

Veniamo in Italia.
Il fenomeno migratorio è inarrestabile e deve essere governato dall’Unione Europea. Lo ha detto oggi Sergio Mattarella, auspicando che Bruxelles aiuti maggiormente i paesi di provenienza dei migranti e che vi sia un abbassamento generale dei toni sulla questione. Il capo dello Stato ha rassicurato in merito agli ottimi rapporti tra Roma e Berlino, che non saranno incrinati dal caso della nave Sea Watch 3.

Chiusura piatta per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib, della borsa di Milano, ha concluso le contrattazioni odierne con un lieve rialzo dello 0,09% a 21.254 punti.

Per il momento è tutto, grazie per l’ascolto, ci risentiamo nel prossimo appuntamento del Gr Asi.