×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

 
La riforma della giustizia, fa parte dei punti illustrati dal presidente Berlusconi nella sua relazione in Parlamento sulla quale ha ottenuto, anche se con stretto margine, la fiducia. Ora si attende, la tanto agognata proposta per rendere migliore il nostro sistema giudiziario. Se questa riforma però, riguarderà, l’ennesima proposta di intervento sulla Corte Costituzionale, generando ‘nuove pressioni sulla magistratura’, il Partito Democratico, non ci sta.

Il Pd ha stigmatizzato la "nuova pressione" sulla Consulta e chiesto al Pdl di smentire le indiscrezioni su una possibile riforma in questo senso.

Andrea Orlando, Responsabile Giustizia del Pd, ha dichiarato in una nota: “Dopo le indiscrezioni sull’ennesima proposta di intervento sulla Corte Costituzionale, che suona come una nuova pressione nei confronti dei magistrati che a dicembre dovranno decidere sul legittimo impedimento, è bene che il Pdl chiarisca quali siano le sue intenzioni e smentisca questo disegno”.