(ASI) "Sono già state fissate le udienze presso il Tribunale del Lavoro di Napoli dei ricorsi presentati contro la sospensione dal posto di lavoro di numerosi insegnanti napoletani che non hanno inteso sottostare al ricatto estorsivo dei decreti legge sul Green pass.

La decisione sulla rimessione degli atti alla Corte Costituzionale è 'sub iudice'. E’ in corso oramai la prima battaglia anche sul terreno civilistico della ‘Grande Guerra’ che Roberto Fiore ha promosso contro Draghi e lo strumento estorsivo del green pass” afferma l’avvocato Trisciuoglio che ha affidato la battaglia nel campo civilistico all’Avv. Angela Perna del Foro partenopeo. Nel mentre arriva dalle pagine di ‘Certa Stampa’ un fondamentale riconoscimento giuridico alla denuncia, oltre che alla sorpresa nel vedere una così complessa articolata ed importantissima denuncia ignorata totalmente dai giornali. Sta iniziando il braccio di ferro dal punto di vista del diritto tra chi sta con il popolo e chi vuole, al contrario, sopprimere di questo popolo tutte le libertà". Così dichiara in una nota il presidente di Forza Nova, Roberto Fiore.