(ASI) Roma, – "Nonostante il Coronavirus continui a mettere a dura prova il nostro tessuto produttivo, il governo insiste nello scommettere in modo deciso sulla competitività delle nostre imprese. La firma del ministro Patuanelli ai 16 decreti che autorizzano altrettanti accordi per l'innovazione e di programma e sviluppo con molte regioni italiane, è un segnale molto importante.

Con Transizione 4.0, l'esecutivo ha dato concretezza ad una convinzione che il M5s ha da sempre: le imprese che investono su sé stesse vanno sostenute e premiate. C'è tanto altro però ancora da fare però per accrescere know how e competitività, e dare vita a progetti produttivi e di ricerca e sviluppo di forte impatto tecnologico è uno di questi obiettivi. E' stato dato l'ok a tre accordi di programma e sviluppo con le Regioni Basilicata, Emilia-Romagna e Lombardia, Veneto, e poi a 13 accordi per l'Innovazione con le Regioni Abruzzo, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto: un'operazione molto capillare sul territorio. Sono 204 i milioni previsti in questo pacchetto: un ennesimo segnale di estrema attenzione nei confronti delle nostre attività produttive".

Così in una nota i senatori M5s in commissione Industria, Commercio e Turismo Gianni Girotto, Cristiano Anastasi, Elena Botto, Marco Croatti, Gabriele Lanzi e Sergio Vaccaro.