strisce(ASI) Roma - "Ennesimo lavoro sulla via Cassia ed ennesimo flop. A La Storta le strisce pedonali precedentemente esistenti davanti all'ingresso della caserma dei Carabinieri e quasi cancellate dal traffico, vengono cancellate del tutto e rifatte in prossimità di un marciapiede privo della rampa di sali e scendi. Oltretutto l'attraversamento pedonale nuovo di pacca termina a ridosso di un cassonetto dell'immondizia".

A seguito delle segnalazioni ricevute, a denunciare in una nota  l'accaduto sono Marco Ottaviani ed Adriana Glori, esponenti di Fratelli d'Italia nel Municipio XV, che, insieme a Stefano Erbaggi, esponente del direttivo romani di FdI, hanno presentato al Comune di Roma e al Municipio XV una nota per chiedere spiegazioni e, soprattutto, per ottenere un adeguamento dei marciapiedi.

"Roma merita di più. Siamo stanchi, oggettivamente, di lavori realizzati con approssimazione e, soprattutto, senza le verifiche del caso - ribadisce Erbaggi -. Tra pochi mesi i romani andranno alle urne e ricorderanno una ad una le 'toppe' dell'Amministrazione 5 Stelle. Non è la prima volta che le strisce pedonali sulla via Cassia finiscono sotto i riflettori. Non se ne può più: i pentastellati non riescono a realizzare neppure le cose semplici!"