sassopuglia2(ASI) Bari - "La Lega Puglia è scesa in piazza in 70 comuni, dal Gargano al Salento, per la campagna tesseramento e per dire stop alle cartelle esattoriali, stop ai vitalizi, stop all'immigrazione clandestina, ma soprattutto stop al malgoverno di Michele Emiliano. Al gazebo di via Crisanzio, in pieno quartiere Libertà a Bari, erano presenti oltre a numerosi militanti il candidato vice presidente della Lega Nuccio Altieri, i parlamentari Rossano Sasso e Anna Rita Tateo ed il segretario cittadino Fabio Romito".
Così in una nota il deputato pugliese della Lega Rossano Sasso, segretario provinciale della Lega, che aggiunge: "Questi sono i migliori sondaggi, quelli fatti per strada, tra la gente, come piace a noi. In tanti ci chiedono di trascinare il centrodestra alla vittoria e di portare il buon modello amministrativo della Lega anche in Puglia. Emiliano ha distrutto sanità ed agricoltura, con lui molti giovani pugliesi sono stati costretti a lasciare la Puglia. La Lega, pancia a terra, batterà palmo a palmo tutta la regione, per essere vicina ai Pugliesi e, dopo averla unita dopo 15 anni di divisioni, sarà il motore trainante della coalizione e di un centrodestra che deve rinnovarsi e deve saper parlare ai cittadini".