(ASI) "Giungono notizie sconcertanti dalla Calabria di un'operazione della Dia contro la 'ndrangheta, che vede coinvolti anche un parlamentare e un neo consigliere regionale. Gravissimo che la Commissione antimafia, presieduta dal senatore del M5S Nicola Morra, non abbia segnalato alcun pericolo in fase di costituzione delle liste elettorali.

Nel caso specifico del candidato Domenico Creazzo la Commissione presieduta da Morra non ha riscontrato alcun pericolo, concedendo di fatto il suo 'nulla osta'. La Commissione antimafia dovrebbe servire ad aiutare i partiti a difendersi da infiltrazioni mafiose e non a pagare poltrone e privilegi al M5S. Se Morra non è in grado di fare il suo lavoro si dimetta e faccia svolgere questa importante funzione a chi utilizzerà quella carica per il bene della Nazione e non a proprio vantaggio". Lo dichiara in una nota il senatore di Fratelli d'Italia, Giovanbattista Fazzolari.