Nicchi durante meeting Montecastrilli(ASI)  Perugia - “Dopo i casi di Castiglione e Codogno del giocatore di calcio 38enne contagiato dal coronavirus, avvenuti in Lombardia, soprattutto la decisione di chiudere in via precauzionale bar e ristoranti in queste località. Ma senza creare psicosi e preoccupazione, credo sia doveroso ascoltare la scienza ovvero i medici che chiedono una quarantena obbligatoria.

Affermo, senza se e senza ma, che bisogna assolutamente prendere in considerazione le giuste indicazioni del professor Roberto Burioni, accademico e divulgatore scientifico nell’obbligare ogni sospettato ad una quarantena obbligatoria. La serietà degli scienziati come Burioni va ascoltata senza ma e senza se. Da noi in Umbria alcuni giorni fa si è costituita una task force pronta ad intervenire in caso di necessità. “ , cosi dichiara in una nota, Daniele Nicchi, consigliere Regionale della Lega e Presidente della Prima Commissione Consiliare Permanente Palazzo Cesaroni