(ASI) "La decisione del Consiglio provinciale dell'Alto Adige di sopprimere la denominazione ufficiale 'Alto Adige' e le sue declinazioni come 'altoatesino' all'interno della legge europea provinciale n. 30/2019 è un atto sconcertante, finalizzato soltanto ad alimentare tensione fra le comunità locali e la civile convivenza fra gruppi linguistici diversi che sussiste da decenni.

Ho per questo presentato un'interrogazione al Governo per chiedere di adottare misure tese ad impugnare quella che non esito a definire una vera e propria provocazione, una delibera incostituzionale che rappresenta un'aggressione all'italianità dell'Alto Adige". E' quanto dichiara il senatore di Fratelli d'Italia Andrea de Bertoldi.