testcorea(ASI) Le strette di mano tra Donald Trump e Kim Jong - Un, del 2018 e il riavvicinamento, del giovane presidente al governo di Seoul, sembrano ormai un ricordo da inserire nei libri di Storia.

La tensione è tornata purtroppo ad essere palpabile. E’ la consueta retorica roboante per secondi fini, volta a generare pressioni per tentare di convincere Washington ad allentare le sue sanzioni economiche, o siamo davanti alla preparazione di vere e proprie ostilità con dispositivi bellici non convenzionali e quelli tradizionali? La risposta è un’ incognita geopolitica che rimarrà tale almeno fino, molto probabilmente, all’ avvento di febbraio. E’ certo però che ciò sarà un altro problema da risolvere, dal 20 gennaio in poi, per Joe Biden e la sua diplomazia. Torna ad essere alta infatti la tensione tra l’ America e la Corea del Nord, in quanto quest’ultima cerca probabilmente di ottenere potere negoziale nei confronti della nuova amministrazione che si insedierà, nell’ultima decade del mese in corso, alla Casa Bianca. Gli Stati Uniti sono "il nostro più grande nemico". Lo ha detto il capo dello Stato nordcoreano in occasione di una riunione del proprio partito. Lo ha riferito, nelle ultime ore, l'agenzia ufficiale Kcna, definendo gli Usa "il più grande ostacolo alla nostra rivoluzione". Il paese asiatico ha completato i progetti per la costruzione di “un sottomarino a propulsione nucleare”, ha annunciato poi solennemente il laeder di Pyongyang. La ricerca, per la pianificazione dell’ iniziativa, “è stata completata e sta per entrare nel processo di esame finale". Arriveranno, a suo giudizio, la pace e la prosperità solo “quando costruiremo costantemente la difesa nazionale e sopprimiamo le minacce militari” in atto verso di noi. “Niente – ha concluso – sarebbe più sciocco e pericoloso che non rafforzare instancabilmente la nostra potenza e avere un atteggiamento accomodante, in un momento in cui vediamo chiaramente che le armi all’avanguardia del nemico vengono aumentate più che mai”.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia