putin7(ASI) Le relazioni tra Londra e Mosca non potranno tornare alla normalità, fino a quando quest’ultima non cesserà le sue attività che minacciano gli interessi del Regno Unito.

Lo ha riferito Downing Street in una nota al termine dell’incontro, avvenuto ieri a Berlino a margine della conferenza di pace sulla Libia, tra il premier Boris Johnson e il presidente Vladimir Putin. “Un attacco del genere non deve più ripetersi”, è stato il monito del numero uno britannico, al suo omologo del Cremlino, in riferimento all’ uso di armi chimiche. L’atto ostile è avvenuto, a Salisbury in Gran Bretagna qualche anno fa, contro l’ex agente del Kgb Sergej Skripal. La paternità dell’azione era stata attribuita ufficialmente, dal paese d’oltremanica, ai servizi segreti dello Zar.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia