General Haftar(ASI) La tregua in Libia non sembra reggere, nonostante gli sforzi di pace della comunità internazionale. Fonti locali hanno riportato infatti la "ripresa dei combattimenti", dalla tarda serata di ieri, nella parte "sud di Tripoli".

Lo ha riferito nelle ultime ore un tweet di al-Hadath, tv della catena al-Arabiya. Tutto ciò è avvenuto a poche ore di distanza dalla fine della conferenza di Berlino. L’accordo raggiunto tra le grandi potenze nella capitale tedesca, ma non sottoscritto dalle parti in lotta guidate rispettivamente dal premier Fayez al – Serraj e dal generale Kalifa Haftar, comprende 55 punti. Essi contemplano tra l’altro una tregua immediata, elezioni regolari, l’insediamento di un governo unitario nel paese, l’embargo sulle armi e sanzioni a chi non rispetta l’intesa. Non è stata esclusa inoltre una forza internazionale di pace col via libera del Consiglio di sicurezza dell’Onu.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia