(ASI) "Gli Stati Uniti sono in guerra contro l'Isis allo stesso modo in cui siamo in guerra contro al Qaeda e suoi affiliati". Questo è quanto ha dichiarato il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest..

Si susseguono dagli USA gli annunci di un’azione anti ISIS che però, a tutt’oggi, a parte i bombardamenti con droni che già erano in atto, sono ancora solamente esternazioni di propositi non seguiti da azioni reali sul terreno.

Questi annunci ricordano tanto le famose “Grida manzoniane” contro i “Bravi” che erano tutte esibizioni di forza, ma assolutamente prive di contenuto concreto.

Alle dure parole di Barak Obama che ha dichiarato di volere “Eliminare totalmente l’ISIS”,  i Juhadisti del “Califfato” hanno risposto pubblicando su You Tube due video in cui affermano di essere pronti ad andare in guerra contro tutti i Paesi dell'Europa occidentale alleati degli americani che entreranno nella coalizione voluta dal presidente degli Stati Uniti.

Nei filmati coloro che combattono per lo Stato islamico hanno lanciato dei proclami ai propri seguaci e combattenti, affinché si preparino ad indossare cinture esplosive per farsi esplodere in numerosi attentati.


Redazione Agenzia Stampa Italia