×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113
(ASI)I venti di guerra che soffiano sulla Siria  ci impongono di fare uina serena e seria riflessione per comprende le vere dinamiche che hanno portato alla decisione dell'intervento armato Usa. Le Figaro ha recentemente  intervistato  il presidente siriano Bashar al- Assad  vi riportiamo una libera traduzione in italiano.

 


Le Figarò : americani e francesi hanno accusato voi di commettere un attacco chimico , il 21 agosto a Ghoutta , che ha portato alla morte di centinaia di persone . Lei può produrre  qualche prova che consenta di concludere che il suo esercito non ha effettuato l'attacco?

PRESIDENTE AL- ASSAD : Ora , per cominciare, è l'accusatore che deve  per primo fornire le prove delle sue  accuse. Abbiamo sfidato gli accusatori a presentare anche minimi riscontri  che legittimino le loro tesi.  Bene,  non sono stati in grado di farlo. Poi, li abbiamo sfidati a mostrare prove reali a sostegno delle loro affermazioni , non a noi, ma al proprio pubblico . Nemmeno  in quest'ultimo caso sono stati in grado di provare nulla . In secondo luogo, per quale ragione e    logica noi dovevamo effettuare  un attacco di questa natura dal momento che  dopo due anni di crisi , vi assicuro la situazione sul terreno è molto meglio ora di un anno fa ? Come si può immaginare, quindi , che un esercito che sta ottenendo  significativi successi sul terreno con armi convenzionali possa utilizzare le armi di distruzione di massa ?  Sarebbe poi concepibile usarle proprio in quei settori in cui le nostre truppe stanno operando? Sarebbe logico tutto ciò?  Inoltre , è  plausibile non considerare le drammatiche conseguenze a cui si andava incontro con  l'uso di queste armi  in una zona densamente popolata e  residenziale?

Le Figarò : vi sono stati feriti soldati dell'esercito siriano a causa di quelle armi ?

PRESIDENTE AL- ASSAD : Sì , nella zona Baharia a Damasco . Gli ispettori delle Nazioni Unite li hanno potuto constatare visitandoli in ospedale .

Le Figarò: Ci sono stati alcuni progressi sul campo dell'esercito . Tuttavia, in altre aree i ribelli hanno anche avanzato e si sta cercando di combattere contro di loro.

PRESIDENTE AL- ASSAD : Ancora una volta ripeto, quelle zone di cui parla lei   sono aree residenziali e l uso di armi chimiche avrebbe comportato l’uccisione di decine di migliaia di civili. Tutte le accuse sono " basate su " dichiarazioni infondate fatte dai terroristi , così come le fotografie non hanno un vero rapporto con il contesto geografico. La stessa cosa vale per i video caricati su internet.

Le Figarò : Gli americani hanno detto che hanno intercettato una conversazione telefonica tra ufficiali dell'esercito in cui si ordinava l'uso di armi chimiche .
PRESIDENTE AL- ASSAD
: Mi pare chiaro che se gli americani, i francesi e inglesi avessero avuto  una sola minima prova l’ avrebbero subito mostrata sin dal primo giorno. Non si risponde alle voci o accuse sospettate di parzialità. Si deve discutere di verità suffragate da fatti. Lo ribadìsco se le  hanno devono mostrarle.

Le Figarò :  : E 'possibile che qualcuno nella vostra cerchia interna o ufficiali dell'esercito siriano ha preso la decisione a loro insaputa ?

PRESIDENTE AL- ASSAD : Di nuovo non le sto dicendo con questo che possediamo tali armi , in qualsiasi paese del mondo in cui si dispone di queste armi, la decisione di usarle spesso è centralizzata . E , in entrambi i casi , queste cose  sarebbero classificate come  informazioni militari .

Le Figarò : Ma è quello che ha detto Jihad Makdisi .

PRESIDENTE AL- ASSAD : Assolutamente no. Il Signor Makdisi ha detto che se le avessimo, non le useremmo . Se le abbiamo o non è i una questione interamente siriana

Le Figarò Il presidente Obama ha rinviato l'intervento militare in Siria . Come si spiega questo? .

PRESIDENTE AL- ASSAD : Alcuni hanno visto Obama come un leader debole a causa della sua decisione di ritardare di giorni o settimane  o sospendere l’ attacco. E gli altri lo hanno visto come un forte leader di un paese potente che vuole essere a capo di una guerra in Siria . Dal mio punto di vista , il potere sta nella capacità di prevenire le guerre. Il potere deriva dalla capacità che si deve essere consapevoli dei propri errori ed imparare da loro. Se Obama fosse davvero forte , avrebbe smesso di  fare tali affermazioni in  assenza di prova certe  per quanto riguarda l' uso di armi chimiche da parte del governo siriano . Avrebbe affermato che la procedura corretta da fare  è quella di attendere i risultati delle indagini dell'ONU , e mettersi al lavoro attraverso il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.  Invece , come si potrà vedere , lui (Obama ndr) è una persona debole , che ha ceduto alle pressioni interne dei gruppi di pressione che lo hanno spinto a minacciare l'azione militare . Come ho detto , i più forti leader sono quelli che impediscono le guerre , e non quelli che le causano.

Le Figarò :  Cosa vorrebbe dire ai membri del Congresso i cui voti determineranno se ci sarà o meno un intervento militare? .

PRESIDENTE AL- ASSAD : Prima di votare , dovrebbero farsi una semplice domanda : che cosa han riportato le guerre precedenti negli Stati Uniti o in 'Europa ? . Che cosa ha raggiunto il mondo in guerra contro la Libia e la diffusione del terrorismo nella guerra? . Che cosa ha raggiunto il mondo con le guerre in Iraq e altrove ? . Che cosa otterrà  il mondo  con il sostegno al terrorismo contro la Siria ? . I membri del Congresso degli Stati Uniti operano con l’aspettativa servire al meglio gli interessi del  paese. Prima di votare , dovrebbero  soppesare la decisione alla luce degli interessi del proprio paese . Perpetuare l'instabilità e l'estremismo in Medio Oriente non soddisfa gli interessi degli Stati Uniti . Non va a favore dei propri interesse il continuare la campagna lanciata da Bush di estendere le guerre  in tutto il mondo . Se si pensa razionalmente e secondo gli interessi del loro paese, non si troverà beneficio da queste guerre . Tuttavia, molti di questi membri del Congresso non hanno ancora preso a riferimento l'arte della  logica per prendere  le decisioni politiche .

 

Prima parte

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2021 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.