zurino(ASI)  Roma,- “A pochi giorni dal prossimo G20, presieduto dall’Italia, con l’autorevole direzione del Premier Mario Draghi, ritengo sia giunto il tempo di fare delle riflessioni sul futuro delle partnership commerciali tra le grandi potenze mondiali.
Bene, in tal senso, la decisione da parte del Presidente del Consiglio di avviare i lavori con un primo step online, già nei prossimi giorni, tra tutti i partecipanti al consesso internazionale, prima dell’avvio ufficiale dei lavori previsto per fine mese. Passata la crisi causata dalla pandemia da COVID-19, è giunto il momento di favorire un nuovo clima internazionale per gli scambi commerciali. Oltre ad aiutare giustamente i lavoratori, è fondamentale anche favorire nuovi scambi commerciali senza timore di realizzarli anche a dazi zero. È altrettanto importante, sia per il benessere delle nostre aziende che per la crescita della forza lavoro, rimettere in moto un’economia globale che ha subito uno stop fin troppo doloroso. Ritengo infine sia arrivato anche il momento di approfondire il tema dell’embargo alla Russia, una decisione politica che tuttavia costa al Made in Italy miliardi di euro” - E’ quanto ha dichiarato Lorenzo Zurino, Presidente e Fondatore del Forum Italiano dell’Export, commentando l’intervento del Presidente Draghi in videocollegamento al Summit B20.