×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

(ASI) Di Un tema forte, di quelli che possono suscitare scalpore quello dell’arte e dell’omosessualità. Eppure l’arte e l’omosessualità sono andate spesso a braccetto, dal momento che alcune tra le più importanti opere artistiche della storia ne sono ispirate.

 

 

E quale migliore location del teatro antico di Taormina (ME) per rievocare questi capolavori della storia dell’arte mondiale? Ad accompagnare il pubblico intervenuto in questo viaggio nell’arte e nella storia, Vittorio Sgarbi che, per l’occasione, ha indossato i panni di professore attore, dando vita ad una lezione unica e sui generi, che sfida retaggi anacronistici e infondati pregiudizi.

La sua lectio magistralis, dall’eloquente quanto provocatorio titolo "Vade Retro", ha sviscerato i pensieri e l’arte di Caravaggio, Pasolini e Von Gloeden. Per un insieme di didattica e intrattenimento, di sesso e drammaturgia.

Lo spettacolo fa parte della sezione "Teatro" del Cartellone "Taormina Arte" a cura di Simona Celi, che comprende un calendario ricco di appuntamenti. Per info: www.taormina-arte.com

Nota. ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati rappresentano pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento o gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione