Il sentito ricordo di Annamaria Ascolese: “Un anno fa credemmo e sostenemmo il suo impegno al femminile Un dovere civico difendere  le donne dalla violenza fisica e psicologica"                       

ascolese(ASI)  “È ora di dar finalmente davvero voce alle donne valorizzandone il ruolo nella società. Non più soltanto come mogli o mamme ma come donne, esseri umani completi, padrone delle nostre legittime ambizioni nei vari campi della vita lavorativa, culturale, economica, politica. Un messaggio di reale parità sociale che è l’unico vero veicolo per fermare la violenza e la sopraffazione contro le donne in quanto donne”. 

Esattamente un anno fa, il 25 novembre 2020, Annamaria Ascolese, insegnate, innamorata della nostra Marino, con queste parole lanciava un progetto politico “al femminile”, proprio nella Giornata contro la violenza sulla donne. 

Un progetto nel quale anche noi, assieme ad Annamaria, credevamo e crediamo. Torniamo a rileggere e riflettere su queste frasi perché non una donna di più debba finire come Annamaria vittima di una violenza cieca , travisata nei vestiti dell’uomo che diceva di amarla. 

Nel ricordo che non muore di Annamaria Ascolese, l’impegno de Il Centro per Marino a tutela e in difesa di tutte le donne vittime di violenza fisica e psicologica alle quali diciamo: NON SIETE SOLE! 

 

               Il Consigliere Comunale                                                                Il Direttivo

                    Roberto Raparelli                                                                Otello Bocci

                                                                                                             Umberto Minotti

                                                                                                             Marco Ottaviani