(ASI) Volano gli acquisti di cibo low cost (a prezzi contenuti n.d.r.) con i discount ( Grandi Magazzini) alimentari che fanno segnare un balzo del +7,1 % nelle vendite in valore a luglio 2021 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

È quanto emerge da una analisi Coldiretti divulgata in occasione della diffusione dei dati Istat sul calo del commercio al dettaglio a luglio 2021 con l’alimentare che cresce su base annua in valore del +4,4%. Il risultato positivo delle vendite alimentari riguarda – sottolinea la Coldiretti – dalla grande distribuzione (+5,4%) alle piccole botteghe (+1,9%). Una situazione che – precisa la Coldiretti - evidenzia la difficoltà in cui si trovano le famiglie italiane che per risparmiare orientano le proprie spese su canali a basso prezzo e su beni essenziali come cibi e bevande, nel tempo del Covid. L’aumento della spesa alimentare domestica delle famiglie prosegue infatti – conclude la Coldiretti -  nonostante le riaperture di bar, ristoranti, trattorie e pizzerie con un numero crescente di italiani che ha ripreso a mangiare fuori grazie all’avanzare della campagna di vaccinazione.