(ASI) “Ho appreso con grande dispiacere della morte di Massimo Anderson. Impegnato da molto tempo nella tutela della proprietà immobiliare con le associazioni ARPE e Federproprietà, fino all'ultimo è stato animatore di riviste, di pubblicazioni che non hanno mai trascurato il campo dei valori politici e morali per i quali si è a lungo battuto. In gioventù protagonista della militanza della destra, guidò a lungo la Giovane Italia e il Fronte della Gioventù.

Fino all'ultimo ha offerto sempre un contributo di idee e di proposte alla realtà romana e non solo. Puntuali le sue sollecitazioni al Parlamento e i convegni con cui si proponeva sempre l'obiettivo di difendere diritti fondamentali. Lo ricordo con rimpianto perché dopo un lungo e ampio dibattito politico, avevamo trovato costanti e proficue occasioni di confronto. Resterà uno dei protagonisti della storia politica della destra italiana del dopoguerra”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri