×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 113

(ASI) La Corte dei Conti, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario 2011, lancia un forte allarme circa il rallentamento della crescita economica nel Paese.

 

"C'e' l'urgenza di un impegno rafforzato in direzione della riqualificazione della spesa pubblica, cosi' da consentire di sostituire gradualmente gli interventi indifferenziati di contenimento con misure piu' selettive". Così ha dichiarato in merito Luigi Giampaolini, presidente della Corte dei Conti presentando una soluzione al problema.

Mario Ristuccia, procuratore generale della Corte dei Conti, non si è lasciato sfuggire l'occasione invece di promuovere una critica verso l'esecutivo definendo fondamentali, per la lotta alla corruzione, le intercettazioni telefoniche che la riforma della giustizia, promossa dalla maggioranza, vorrebbe ridimensionare. Secondo Rusticcia l'aumento del 30% nel 2010 dei casi di corruzione rappresenterebbe una "grave patologia" che continua ad affliggere la Pubblica amministrazione e che non permette di essere ottimisti a riguardo.