premiazioneendurance(ASI) Sventola in alto la bandiera del Fuxiateam sul podio dei Campionati Italiani Assoluti di Endurance Equiplanet ,  manifestazione ludica svoltisi sabato 18 e domenica 19 maggio negli impianti dell’Horse Country Resort Congress & Spa di Arborea (Or) - evento che assieme all’appuntamento autunnale di Pisa San Rossore è il più importante e prestigioso nel panorama nazionale dell’endurance.

 

Sul gradino più alto sale Carolina Tavassoli Asli, protagonista di una prestazione impeccabile in sella a Valda du Vallois, affiancata dalla compagna di squadra Costanza Laliscia, seconda con Rok.

aslilarisciaCarolina Tavassoli Asli e Valda du Vallois, arabo grigio del 2009, hanno vinto alla media di 18,196 km/h con l'ultimo giro coperto a 24,452 al termine di una gara indimenticabile. Ripartite per l’ultimo giro a 3'10" dal terzetto di testa composto da Costanza Laliscia, Isabella Bonetto e Luca Zappettini, dopo soli due chilometri hanno recuperato il gap; e quando tutti si aspettavano una gara di conserva per gestire lo sforzo prodotto nel recupero, insieme a Costanza e a Rok, sono partite in contropiede, allungando immediatamente. Nessuno è riuscito a replicare allo scatto. Da quel momento in poi le due campionesse del Fuxiateam sono diventate imprendibili. E quando Rok, a pochi chilometri dall'arrivo di Arborea, ha perso un ferro costringendo Costanza a un pit stop gestito comunque alla perfezione dal team di assistenza, è iniziata l'apoteosi in solitario di Carolina e Valda du Vallois.

Felicità, lacrime e orgoglio per le due giovani protagoniste dell'impresa. "È un giorno molto speciale - confessa la neo campionessa italiana Carolina Tavassoli - che attendevo da parecchio tempo. Questa vittoria mi sta regalando emozioni impossibili da descrivere, tanto è stata dura e impegnativa una gara che chilometro dopo chilometro si è rivelata da conquistare. Il mio grazie è rivolto ancora una volta a tutto il Fuxiateam, una squadra fantastica, ma in maniera particolare a Valda du Vallois: l'ho sentita con me in ogni momento e soprattutto dal quinto giro in poi, quando mi ha lasciato capire di essere pronta per qualsiasi impresa".

Altrettanto felice Costanza Laliscia, non solo per il secondo posto che la conferma come l'amazzone più vincente nella storia dell'endurance italiano, ma anche per il trionfo della collega: "Non vedevo l'ora che arrivasse la vittoria di Carolina, forse la volevo addirittura più di lei per la grande persona che è e per ciò che ha rappresentato per me in questi anni. Quanto a me, posso solo sottolineare per l'ennesima volta la prova di Rok, un cavallo speciale, sempre capace di sorprendermi".

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.