Eguagliati Sampras e Borg come vittorie nei tornei ATP
Lo svizzero trionfa a Stoccolma superando in finale la sorpresa Florian Mayer. Per lo Svizzero si tratta del 64° titolo in carriera. Eguagliati i successi di Sampras e Borg, ma Connors (109 vittorie ATP) è ancora lontano. Roger Federer trionfa in Svezia aggiudicandosi l'ATP 250 di Stoccolma.

In finale lo svizzero, numero uno del torneo, si è imposto per 6-4 6-3, in poco più di un'ora di gioco, sul tedesco Florian Mayer, rivelazione autentica della manifestazione. Al di là del risultato in sé per sé e del valore minimo del torneo, l'affermazione dell'ex numero 1 del mondo assume un valore importantissimo per le statistiche di questo sport,infatti per il 29enne Svizzero si tratta del trofeo numero 64 in carriera, il terzo in questa stagione dopo quelli conquistati all'Australian Open di Melbourne e nel "Masters 1000" di Cincinnati. Federer ha così eguagliato per numero di successi due mostri sacri come Sampras e Borg, in una classifica di tutti i tempi che vede in testa Connors 109 tornei davanti a Lendl 94 tornei e McEnroe 77 tornei. Federer si piazza dunque al quarto posto in compagnia di Sampras, che già aveva battuto nella classifica dedicata al numero di vittorie nei tornei del Grande Slam. Federer nei quarti era stato costretto a rimontare un set di svantaggio al connazionale Wawrinka, e in finale ha rischiato di perdere il primo parziale anche contro il tedesco Mayer, che si è trovato avanti 4-3 e battuta. Poi il campione di Basilea è uscito alla distanza prepotentemente, impedendo al tedesco di far suo il primo titolo in carriera. Ora sotto per il campione Svizzero con la finale del master di Londra dovre i primi della graduatoria mondiale si affronteranno.Per Roger dopo una stagione travagliatissima sarà un’altra musica,ma il campione svizzero ci ha abituato a tutto.
Intanto diamo uno sguardo anche ai colori Italiani,Roberta Vinci fa suo il Torneo WTA del Lussemburgo battendo in finale la tedesca Julia Georges e vince il suo terzo torneo in carriera dopo Bogotà 2006 e Barcellona 2009.Un Buon viatico in vista della finale di Federation Cup a San Diego contro gli Stati Uniti.Per la prima volta una italiana si qualifica per il Master di fine anno,si tratta di Francesca Schiavone che a Doha difendera’ i colori Italiani contro le migliori Tenniste del mondo.In Questo anno si sono fatti progressi importantissimi per quanto riguarda i colori azzurri in questo sport soprattutto in campo femminile.Speriamo che con il passare del tempo anche in campo maschile si trovi l’erede del Mitico Adriano Panatta che a cavallo degli anni 70 e 8° faceva sognare tutti gli appassionati italiani di questo magnifico sport.