Djokovic si prende Madrid battendo Murray e prepara Roma

Foro Italico stracolmo per il primo allenamento di Rafa Nadal

(ASI) Roma - Era passato quasi un anno dall'ultimo trionfo sulla terra rossa, guarda caso proprio a Roma. Invece il numero 1 del mondo Novak Djokovic sembra giocare ancora una volta sul velluto, pur vincendo solo in tre set in finale a Madrid contro un Andy Murray in splendida forma che nessuno sembrava poter dare per sconfitto.

Entrambi testa di serie agli Internazionali, sono entrambi già pronti per atterrare a Roma. Intanto lo spettacolo sul campo Centrale del Foro Italico non è mancato, complici gli allenamenti dei due tennisti più amati, ancora una volta Roger Federer e Rafael Nadal. Folle in visibilio, bambini attivissimi nel raccogliere autografi, appassionati alla ricerca dei prodotti da tennista all'ultimo grido venduti negli stand degli sponsor.

Tuttavia, mentre il torneo italiano più seguito è solo agli inizi, le emozioni non hanno tardato ad arrivare. I redivivi Filippo Volandri ed Ernest Gulbis infatti si sono affermati alla grande nelle qualificazioni. Il ranking quest'anno non li premiava con il pass diretto per la competizione, eppure ancora una volta sia il tennista italiano che quello lettone si sono imposti dando spolvero di grande talento. Da ricordare sono le storiche vittorie di entrambi su king Roger, un'esperienza indimenticabile per chiunque, perfino per i diretti rivali dello Svizzero.

Per gli Internazionali di quest'anno Federer è già pronto, e riposato dopo aver saltato Madrid, per poter vincere la prima volta (sic!) a Roma, uno dei pochissimi trofei che mancano nella sua immensa bacheca. Murray è carico come non mai e la sua allenatrice Amelie Mauresmo ha già studiato un piano per giocare al meglio anche sulla terra rossa italiana.

Ad ogni modo i favoriti rimangono anche quest'anno lo spagnolo Nadal e il serbo Djokovic, sebbene il curioso tabellone, in caso di prevedibili vittorie, li faccia incontrare già in semifinale.
Tra le rapide news degli ultimi/primi due giorni di partite, quella di Bernard Tomic rimane la più clamorosa. Dopo otto minuti l'Australiano si è ritirato per infortunio, ma era già stato psicologicamente condizionato da un litigio con Fognini e dalle polemiche sui suoi presunti atteggiamenti scorretti in campo. Per il resto già otto italiani sfileranno nel corso del primo turno, mentre tutti i big attesi saranno chiamati in causa solo a partire dal secondo.

Invece, passando al tabellone femminile, la super assodata coppia Errani-Vinci si impegnerà a Roma solo nel singolare, ma senza chiudere la porta a un ritorno al doppio in vista dei Giochi Olimpici di Rio.
Una rosea sorpresa è rappresentata quest'anno da Claudia Giovine, cugina di Flavia Pennetta e fresca vincitrice di una wild card dopo le qualificazioni. E' solo la numero 408 del ranking WTA ma è già carica per affrontare sia il doppio, in compagnia di Angelica Moratelli, che il singolare. La sua prima avversaria nel tabellone principale sarà l'Americana Christina McHale, partita difficile essendo già numero 59 del ranking.

Si prospetta quindi una settimana intensa e piena di promesse, unica incertezza le previsioni meteo che prevedono pioggia nelle giornate di mercoledì e giovedì, ma insufficienti per alterare l'organizzazione del Foro, una delle più all'avanguardia dell'intero circuito tennistico.

Lorenzo Nicolao - Agenzia Stampa Italia   

 

Copyright © ASI. Riproduzione vietata

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.