Rugby

(ASI) Posta in palio altissima oggi, praticamente una finale, incontro da dentro o fuori, ed a vincere è la consistenza e la ruvidità dell’Argentina.

(ASI) Più semplice del previsto la gara dell’Inghilterra che si aspettava una Romania più dura. Inghilterra che ha la supremazia nel gioco, ma non domina la Romania che gioca con grinta ed a viso aperto, offrendo però troppo il fianco agli attaccanti inglesi. Primi dieci minuti con la Romania che aggredisce la difesa inglese nella metà campo dei tutti bianchi, creando molte difficoltà alla squadra inglese soprattutto nel risalire il campo.

AUSTRALIA – USA 67-5
(ASI) A scendere in campo oggi i deludenti  Wallabies contro i campioni olimpici in carica,  gli Stati Uniti. Curiosità gli Stati Uniti sono infatti i campioni olimpici in carica, il titolo risale agli anni 20 del secolo scorso quando gli Stati Uniti erano una Big di questo sport, titolo ottenuto nell’ultima olimpiade in cui si è giocato un torneo di rugby a 15.

(ASI) A poco meno di quattro anni dall’eliminazione subita dal mondiale francese ai quarti, la Nuova Zelanda sgretola la Francia e si vendica assicurandosi il passaggio del turno.

(ASI) Derby dell’Africa meridionale oggi al mondiale, tra i campioni iridati del Sud Africa e la Namibia, storici cugini con molto in comune, sudafricani e namibiani condividono tradizioni cultura e a volte politica, basti leggere i cognomi e si nota come tra entrambe le fila ci siano cognomi uguali (come ad esempio il namibiano Chrysander Botha ed il sudafricano Bakkies Botha).

  (ASI) È stata una vera e propria sagra dell’errore quella che oggi si è vista in campo tra due squadre opposte come cultura rugbistica e soprattutto come fisico. Da una parte Tonga squadra fatta di quasi quindici armadi a tre ante, che proviene da un isola di quarantamila abitanti, dove un abitante su dieci gioca a rugby, dall’altra il Giappone altra isola ma con qualche milione in più di abitanti dove il Rugby è in fase di sviluppo,

(ASI) Seconda battaglia e prima vittoria per il Galles al mondiale. Forse la più bella partita della giornata tra due squadre che si sono quasi equivalse, un Galles meno fisico ma con una linea di trequarti che fa tremare, contro, una squadra di colossi, mastodontici i samoani, anche nei trequarti, fisici oltre i cento chili ma con doti fisiche e tecniche degne dei migliori campioni.

(ASI)   Ottava giornata all’insegna delle grandi europee in campo, passeggiano Francia e Inghilterra contro Canada e Georgia meno semplice e più bella la vittoria del Galles contro la fortissima Samoa.

(ASI) Bella vittoria degli azzurri di Mallet, ma nonostante il risultato non sono state tutte rose. Oggi era importante vincere e portare a casa il punto di bonus. L’Italia ci è riuscita benissimo e ci è riuscita subito, già al 22 minuto del primo tempo era avanti di quattro mete, saranno poi sei alla fine del primo tempo.

(ASI) Ireland Call l’Irlanda chiama i verdi rispondono. Il primo successo storico di questo mondiale è avvenuto alla settima giornata della manifestazione iridata, nel tempio del rugby neozelandese, che ha tenuto a battesimo gli All-Blacks nell’esordio vittorioso del mondiale, l’Eden Park di Aukland. Stadio stracolmo, con il pubblico “neutrale”, schierato spalla a spalla con i molti irlandesi presenti a tifare la nazionale del trifoglio contro i poco apprezzati (almeno da queste parti) “cugini” australiani.

(ASI) Settima giornata del mondiale neozelandese e primo risultato che rimarrà nella storia del Rugby. Memorabile infatti la vittoria irlandese sulla favoritissima Australia.

(ASI) Sesta giornata caratterizzata anche oggi da un solo incontro. A scontrarsi i padroni di casa favoriti per la vittoria finale gli All-Blacks, che hanno letteralmente distrutto il Giappone dell’ ex C.T. azzurro Kirwan.

Pagina 4 di 6

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.