(ASI) La cerimonia di apertura di London 2012 è in corso di svolgimento. Onestamente non è stata tra le migliori che ho visto nella mia vita. Spettacolare è stato il passaggio dalla società agricola a quella successiva alla rivoluzione industriale. Carino il momento in cui mr. Been ha suonato insieme alla Royal Philarmonic Orchestra of London. Diciamo che le caratteristiche principali dell'Inghilterra sono state riprodotte: da Shakspeare a James Bond, da Mary Poppin a Peter Pan, dalla musica rock e pop all'inventore del world wide web, etc. Però il tutto si è susseguito, a mio avviso, in maniera un pochino troppo scollegata e poco omogenea. In ogni caso l'atmosfera é molto positiva, il motto di queste Olimpiadi è: "inspire a generation", cioè: ispirare una generazione, e devo dire che per i giovani, ma non solo, tutto ciò è assolutamente positivo, sano e spettacolare. Ecco, sta entrando l'Italia in questo momento. Capodelegazione la nostra Valentina Vezzali, come al solito la nostra delegazione è sempre una esplosione di gioia, anche un pochino confusionaria , se volete, ma sempre molto molto allegra. In ogni caso la squadra azzurra di pugilato, lo ricordo, quarta disciplina in assoluto per medaglie vinte nel nostro paese, è pronta a fare come sempre la sua parte. In prima fila, immediatamente dopo il tricolore, Roberto Cammarelle, ultima medaglia d'oro in assoluto assegnata a Pechino, dopo uno spettacolare ko nei confronti del suo avversario diretto cinese.