Podio sfumato per Picardi e Cammarelle che rimanda la qualificazione olimpica.
XVI AIBA World Boxing Championships Baku 2011 Baku (Azerbaijan) 22 settembre/10 ottobre 2011

 

Dopo l’azzurro Vincenzo Mangiacapre a conquistare il passaggio alle Semifinali è stato il campione Domenico Valentino che nei 60 Kg. ha battuto di netto l'ungherese Miklos Varga. Alle due medaglie di bronzo sicure è seguita l’eliminazione nei 52 Kg. di Vincenzo Picardi, che è stato superato dall’uzbeko Jasurbek Latipov, e nei +91 Kg. di Roberto Cammarelle, battuto dall’inglese Anthony Joshua. L’oro di Pechino 2008 dovrà rimandare la qualificazione olimpica e attendere l'esito delle Semifinali. Se l'inglese Joshua arriva in Finale Cammarelle di diritto conquisterebbe il pass olimpico.

Dopo i tre azzurri qualificati a Londra 2012 in occasione dei Quarti di Finale, Vincenzo Picardi, Domenico Valentino e Vincenzo Mangiacapre, per il tricolore oggi è stata una giornata di alti e bassi.

La prima soddisfazione è arrivata nei 64 Kg. con l’azzurro Vincenzo Mangiacapre, vicecampione italiano e bronzo europeo in carica, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, che ha battuto per 16 a 11 l’ostico mongolo Munkh Erdene Uranchimeg, medaglia d’oro ai Campionati Asiatici 2011, di bronzo ai Mondiali di Milano 2009 e tra i partecipanti a Pechino 2008, oltre che testa di serie n° 2 di categoria. Una vecchia conoscenza di Mangiacapre che oggi si è preso la rivincita sul match di semifinale perso contro il mongolo in occasione del "Memorial Feliks Stamm", svoltosi quest’anno ad aprile in Polonia. Un incontro intenso in cui i due pugili non hanno di certo risparmiato i colpi. Nel primo round, finito per 4 a 3 per Uranchimeg, la guardia destra mongola ha subito messo in mostra la sua esperienza ma l’azzurro ha saputo contrastare la velocità del suo avversario, riuscendo a chiudere il match con un destro preciso ed efficace. Nel secondo round Mangiacapre, cambiando spesso guardia, ha preso la distanza ed è riuscito a portare il punteggio dalla sua per 3 a 2. A ritmo serrato, il terzo round è stato molto combattuto ma l’azzurro ha risposto colpo su colpo al mongolo mettendolo in difficoltà nella corta distanza. Venerdì 7 ottobre in occasione delle Semifinali Mangiacapre incontrerà il forte brasiliano Everton Lopes, testa di serie n° 6 di categoria, tra i partecipanti a Milano 2009, che è stato battuto Uranchimeg ai Mondiali di Chicago nel 2007. Oggi Lopes ha dominato sul quotato ungherese Kate Gyula, testa di serie n° 3 di categoria, che si è ritirato sul punteggio di 20 a 8 alla terza ripresa.

A seguire l’Italia ha continuato ad esultare con il campione in carica ed argento europeo dei 60 Kg. Domenico Valentino, del Gruppo Sportivo Fiamme Oro e testa di serie n. 1 di categoria, che ha battuto di netto per 27 a 13 in un match brillante l'ungherese Miklos Varga, argento alle Qualificazioni Europee del 2008 e tra i partecipanti ai Mondiali di Milano 2009 e Chicago 2007. Valentino ha dominato in tutte e tre le riprese disputando il miglior match di questi campionati. Con sicurezza e padronanza del ring si è aggiudicato la  prima ripresa finita sul punteggio di 10 a 3. Con colpi precisi e puliti si è guadagnato anche la seconda per 20 a 9. Un crescendo di esperienza e abilità che ha confermato anche nella terza ripresa, giocata in velocità e destrezza dal nostro portacolori, il valore di un atleta che quando ci crede fa la differenza. In Semifinale affronterà l'ucraino Vasyl Lomachenko, testa di serie n° 4 di categoria, che ha vinto il ricorso per il verdetto dell’incontro degli Ottavi di Finale disputato con il brasiliano Robson Conceicao vincitore per 20 a 19. Oggi Lomachenko ha battuto l’uzbeko Fazliddin Gaibnazarov per 18 a 10. Lomachenko, oro ai Mondiali di Milano 2009 nei 57 Kg. e argento a Pechino 2008, è passato dai 57 Kg. ai 60 Kg.

La prima eliminazione per l’Italia è arrivata nei 52 Kg. L’azzurro Vincenzo Picardi, del Gruppo Sportivo Fiamme Oro, non ce l’ha fatta a superare l’uzbeko Jasurbek Latipov, che ha vinto per 18 a 11. Il bronzo olimpico ed europeo ha dovuto rinunciare al suo ormai consolidato terzo posto non riuscendo a gestire il match contro un avversario aggressivo e veloce che ha guadagnato punti in tutte e tre le riprese (parziali 5 a 2; 7 a 5; 6 a 4). Latipov ha attaccato di continuo e Picardi comunque si è difeso ben, cercando di anticipare l’avversario e di accorciare la distanza ma la velocità dell’uzbeko ha avuto la meglio.

A malincuore il tricolore ha dovuto rinunciare anche alla corsa all’oro e soprattutto alla qualificazione olimpica nei +91 Kg. dell’oro di Pechino 2008 e campione mondiale Roberto Cammarelle, del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, che è stato superato dal l’inglese Anthony Joshua, giovane ma molto agguerrito, con il verdetto finale di 15 a 13 (parziali 5 a 6; 6 a 3; 4 a 4).

"Due sconfitte che possono capitare in uno sport individuale come la boxe – commenta il Team Leader e Vicepresidente FPI Alberto Brasca – e quindi non bisogna drammatizzare. Picardi non ha trovato la misura contro un avversario determinato e la sconfitta è stata limpida. Si rifarà sicuramente in occasione dei prossimi appuntamenti internazionali. Da Cammarelle ci si aspetta sempre il massimo e oggi comunque ha disputato un match equilibrato. Nell’ultima ripresa pensavamo che avesse recuperato e la parità ci ha un po’ sorpresi. L’inglese è stato bravo, ha portato colpi efficaci ed ha approfittato dei momenti in cui Cammarelle si è scoperto. L'azzurro era un po’ sottotono e meno esplosivo e veloce del solito. Prevediamo comunque che l’inglese Joshua possa battere il tedesco Pfeifer in Semifinale e quindi Cammarelle verrebbe ripescato. Nei +91 Kg. i due pugili che perdono nei Quarti di Finale contro i finalisti si qualificano a Londra 2012. Staremo a vedere.".  

 

PROGRAMMA INCONTRI AZZURRI:

Venerdì 7 ottobre (Semifinali)

Kg. 60 - Domenico Valentino (ITA) vs Vasyl Lomanchenko (UKR)

Kg. 64 - Vincenzo Mangiacapre (ITA) vs Everton Lopes (BRA)

 

Modalità di qualificazione a Londra 2012… Sulla distanza delle tre riprese da tre minuti ciascuna nelle dieci categorie di peso olimpiche (Kg. 46-49, 52, 56, 60, 64, 69, 75, 81, 91, +91), i migliori pugili Elite dei cinque continenti dovranno affrontarsi e passare il turno dei Quarti di Finale per aggiudicarsi il pass olimpico. Si qualificheranno a Londra 2012 i primi dieci atleti classificati delle categorie dei kg 46-49, 52, 56, 60, 64, 69, 75, 81, a partire dai quarti di finale ed i due pugili che hanno perso negli ottavi di finale contro i due finalisti, ed i primi sei delle categorie dei kg 91 e +91. Un’ampia possibilità di qualificazione per i nostri portacolori ma, considerando il fatto che dopo i Mondiali ci sarà un unico Torneo di Qualificazione Olimpica a livello Europeo che si svolgerà ad Istanbul dal 13 al 22 aprile 2012 e l'ottima preparazione degli atleti partecipanti a questo campionato, sarà una meta non facile da raggiungere.   

I numeri dei XVI AIBA World Boxing Championships Baku 2011… A mettersi in mostra in questo primo ed importante evento di qualificazione ai Giochi Olimpici di Londra 2012 sono ben 570 atleti, di età compresa tra i 17 ed i 34 anni, in rappresentanza di 113 paesi (20 per l’Africa; 23 per l’America; 26 per l’Asia; 40 per l’Europa; 4 per l’Oceania). Sono previsti 560 incontri.   

I Campionati Mondiali Elite Baku 2011 in diretta su Sportitalia... A partire dal 5 ottobre, giornata di Quarti di Finale, sul canale Sportitalia andranno in diretta gli incontri dalle ore 12.00 alle ore 15.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00. In data 7 ottobre, ancora in doppia sessione ore 12.00 – 15.00 e 16.00 – 19.00. Sabato 8 ottobre le Finali verranno trasmesse dalle ore 11.00 alle ore 15.00. www.sportitalia.com   

Gli Ottavi di Finale in diretta on-line su Aibaboxingtv... Potete accedere al canale YouTube AIBA direttamente su http://www.aibaboxingtv.com o dal sito federale www.fpi.it

Info e risultati dei Campionati su www.aiba.org e su www.fpi.it (pagina evento - cliccare sul banner XVI AIBA World Boxing Championships)