(ASI) Oggi alle 19 ci sarà la gara di ritorno fra  Italia Thunder e Ucraine Otamans. All'andata ha prevalso l'Italia Thunder per 4 a 1. Purtroppo, Daniele Limone, peso gallo reduce da un infortunio che non gli ha consentito una preparazione adeguata, è stato convocato a Kiev, alla cerimonia del peso non è rientrato nei limiti consentiti.

 

 

Commento finale

Da Campioni in carica ci fermiamo in semifinale, sfiorando la finale.
A dimostrazione che la squadra è altamente competitiva
Peccato non esserci regalata almeno la possibilità dello spareggio
Possibilità che avremmo potuto sfruttare meglio nel match di Yoka.Veramente peccato, comunque grazie ragazzi.
Arrivederci alla prossima stagione


Pesi Massimi:  Arkhypenko (94.75) c. YOKA (FRA 104.45)

Prima ripresa:
il pugile francese è molto più alto del rivale e più pesante.
Il pugile ucraino è in guardia destra.
Yoka ha fatto una intensa preparazione al centro tecnico di Assisi avendo come sparring Cammarelle.
Speriamo bene.
Risultato 3 - 0 per Yoka.

Seconda ripresa:
Yoka deve sfruttare il suo miglior allungo e la sua maggiore potenza.
Deve anche stare attento alle testate dell'avversario.
Buoni i diretti sinistri e i montanti di Yoka.
Risultato: 2 - 1 ancora per Yoka.
Bene così.

Terza ripresa:
Il pugile ucraino sta entrando di più nella guardia di Yoka, dobbiamo fare ancora di più.
Siamo fuori casa.
Servono più colpi a segno.
Risultato: 3 - 0 per Arkhypenko risultato esagerato ma bisogna svegliarsi.

Quarta ripresa:
Deve prendere lui l'iniziativa, dare continuità all'azione e più dinamismo.
Non deve bloccarsi mentalmente.
Deve lasciare partire i colpi.
Sia Russi che Modugno hanno vinto contro questo avversario.
Forza Yoka.
Risultato: 2 - 1 per l'Ucraino.
Perfetta parità

Ultima ripresa decisiva in tutti i sensi.
Adesso servono gli attributi.
Parte bene Arkhypenko, Yoka è fermo sulle gambe, sembra paralizzato dalla tensione.
Troppo fermo sul tronco e sulle gambe, peccato, è riuscito a prendere sempre i colpi migliori a fine round, quando più vengono "condizionati" i giudici.
Risultato finale: 5 - 0 Italia eliminata, senza nemmeno la possibilità di spareggio per Mangiacapre.
Yoka poteva fare sicuramente di più.

 


Pesi medio-massimi:
Gvozdyk (84.55 Kg) - BENCHABLA (ALG 83.4)

Prima ripresa:

Entrambi i pugili sono in guardia normale.
Già si sono affrontati in due occasioni con risultati decise sempre sul fili di lana.
Inizio match molto guardingo ed equilibrato.
Due volte anticipato il nostro pugile nella partenza dell'azione.
Risultato: 1 - 2 per Benchabla.

Seconda ripresa:

Benchabla si fa sorprendere due volte in avvio di ripresa. Non deve abbassare la guardia.
Purtroppo colpi precisi e duri di Gvozdyk in questa seconda ripresa.
Risultato seconda ripresa: 2 - 1per Gvozdyk.  Perfetta parità

Terza ripresa:

Difficile per Benchabla prendere le misure a Gvozdyk, anche perché da molti lontano ma in questa terza ripresa sembra più mobile.
Buona ripresa del nostro pugile.
Bei colpi incrociati da parte di entrambi i pugili, ma Benchabla sembra aver fatto qualche cosa di più.
Risultato terza ripresa: 1 - 2 per Benchabla.

Quarta ripresa:

Assalto a spron battuto di Gvozdyk.
Benchabla se riesce a spostarsi lateralmente e a rientrare in velocità ce la può fare.
Non deve fermarsi sui colpi anche se comincia ad affiorare la stanchezza in entrambi i pugili.
Risultato: 3 - 0 per Gvozdyk che è in vantaggio.

 

Ultima ripresa decisiva:

Benchabla deve dare fondo a tutte le energie.
Colpire e via, mobilità. Forza
Grande destro di Gvozdyk.
Forza Benchabla.
Risultato finale: vince per split decision Gvozdyk

4 - 0 per l'Ucraina.
Speriamo almeno nello spareggio

 

 


Adesso, dopo la sconfitta per W. O. di Limone (che ha dovuto sostituire proprio all'ultimo Vincenzo Picardi infortunato);
la sconfitta nettissima di Valentino contro il grandissimo Lomachenko;
la sconfitta di misura, anche se giusta, di Tavarez; per andare in finale senza spareggio (per noi combatterebbe Mangiacapre), dobbiamo vincere entrambi gli ultimi due matches



Match nei pesi medi molto bello e molto intenso, soprattutto nell'ultimo round.  Vince l'ucraino: 3 - 0 per l'ucraina.

 

Kiev, ore 19.00 semifinali di ritorno:

UKRAINE - D&G T. ITALIA 0 - 1 (4-2)

Pesi Gallo: Butsenko(53.75 kg.) b. LIMONE (55.50) WALK OVER.

Pesi Leggeri: Lomachenko (60.25) c. VALENTINO (60.90)



Le formazioni delle due squade

Per la categoria dei Pesi Gallo, Daniele Limone (3s WSB) se la vedrà con Mykola Butsenko (2v WSB) . Gara persa per sovrappeso del nostro pugile

Nei Leggeri, invece, andrà in scena un incontro al cardiopalma, che metterà di fronte medaglie olimpiche e mondiale. Si confronteranno, infatti, Domenico Valentino (9v3s WSB) e il Vasyl Lomachenko (4v WSB).

Nei Medi , Il francese Michel Tavares (12v5s WSB) difenderà i colori dei Thunder contro Dmytro Mytrofanov (6v2s WSB).

Nei Massimi leggeri l’algerino AbdelHafid Benchabla (15v3s WSB) se la vedrà con l’ucraino Oleksandr Gvozdyk (7v WSB)

Nei Supermassimi, infine, il francese Tony Yoka (5v4s WSB) boxerà con Rostyslav Arkhypenko (3s WSB).

In caso di 4-1 per gli Otamans, si renderebbe necessario uno spareggio, ossia il "sudden-death match", che vedrebbe di fronte per la categoria dei medi Vincenzo Mangiacapre (3v WSB) e Olexandr Strets’kyy (1v1s)

Roberto Sannipola - Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.